Daniele De Rossi e la separazione con Tamara Pisnoli: una storia tristissima

Daniele De Rossi è stato un calciatore simbolo della Roma e dell’Italia. La sua vita privata nasconde un matrimonio terminato in modo burrascoso. Ecco la storia della separazione da Tamara Pisnoli.

Daniele De Rossi e Tamara Pisnoli
Daniele De Rossi e Tamara Pisnoli – ildemocratico.com

Daniele De Rossi è un simbolo della storia del calcio. Il centrocampista, nato ad Ostia, è stato per svariati anni giocatore della Roma e ha vinto anche un Mondiale nel 2006 con la maglia della nazionale. Mondiale in cui lasciò la propria firma, siglando con destrezza un calcio di rigore nella finale. Proprio in questo periodo è stato scelto da Roberto Mancini, ct della nazionale, come collaboratore tecnico per gli europei.

Leggi anche-> Luca Laurenti e il periodo lontano dalla tv: arriva la verità dopo tanto tempo

Nella sua carriera si è tolto tantissime soddisfazioni, a partire da giocare a fianco di Francesco Totti, forse il più grande giocatore in maglia giallorossa. Proprio da Totti ereditò la fascia al braccio, compiendo finalmente il passaggio da Capitano tanto atteso nella sua carriera. Per lui, che fina da piccolo è sempre stato tifoso appassionato della Roma deve esser stata la soddisfazione più grande della sua carriera, paragonabile al titolo mondiale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Daniele De Rossi (@danielederossi)

Leggi anche-> Kledi Kadiu e il retroscena dopo anni con Maria De Filippi: “Ecco perché sono andato via”

Carriera costellata da momenti felici e successi memorabili, ma la sua vita privata ha una ferita indelebile, ricordate Tamara Pisnoli, la sua ex moglie? Sono diversi anni che il loro matrimonio è naufragato. Andiamo a scoprire i motivi che portarono alla rottura.

Tamara Pisnoli, chi è l’ex moglie di Daniele De Rossi finita ai domiciliari

L’ex moglie di Daniele De Rossi, Tamara Pisnoli, si rese protagonista di un vero e proprio dramma, finendo arrestata nell’ambito di un sequestro ai danni di un imprenditore di zona. Parliamo dell’anno 2014. Nel dettaglio l’accusa fu di sequestro nei confronti del titolare di una società di progettazione che non aveva restituito i soldi, in seguito ad un prestito da parte di strozzini.

Sembra che tutto sia avvenuto nella casa della donna, i dettagli sono inquietanti. La vittima sarebbe stata preda di torture e sevizie, con lo scopo di ricevere indietro 200mila Euro di prestito. Una narrazione davvero inquietante, degna della migliore sceneggiatura thriller internazionale.

Leggi anche-> Fiorello e la rissa con l’omicidio sfiorato: “Il corpo fuori dalla finestra”

L’ex moglie del calaciatore tornò in libertà dopo sei mesi di arresti domiciliari, nonostante le fosse rimasto l’obbligo di firma nel commissariato di zona. All’epoca uscì fuori una presunta minaccia riportata da Il Messaggero, che recitava testualmente così: “Sai quanto ci metto a fa’ ammazzà una persona? Basta che metto diecimila euro in mano ad un albanese, non ci mette niente.”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Daniele De Rossi (@danielederossi)

Per quanto riguarda il divorzio, ai tempi la Pisnoli cercò di smorzare i toni, chiarendo che la separazione fosse arrivata consensualmente, com’è comune a tante coppie: “Daniele si è risposato, ha una meravigliosa bambina, io ho un compagno e Gaia” aveva concluso Tamara, cercando di mettere un argine alla valanga di commenti, indiscrezioni e gossip che si alimentò in seguito al divorzio. Oggi è lontana dai radar dello spettacolo e rimane solo una brutta pagina nella vita di De Rossi.