Terence Hill lascia tutti senza parole: il gesto estremo

La decisione di Terence Hill ha lasciato tutti i suoi fan a bocca aperta. Ecco come mai l’attore è arrivato a questo gesto

terence hill 

Tutto ciò accadrà in occasione della tredicesima stagione di Don Matteo, molto più precisamente nella quinta puntata in cui entra in scena un personaggio nuovo. Si tratta di Don Massimo. Ma che cosa significa tutto ciò?

Terence Hill ha lasciato la fiction “Don Matteo” passando il testimone a Raoul Bova, che interpreterà “Don Massimo”. È necessario attendere il nuovo anno per vedere l’arrivo del nuovo personaggio che prende il posto del famoso parroco investigatore. Don Massimo è interpretato da Raoul Bova. Comunque Terence Hill fa sapere che non è prevista nessuna puntata dedicata all’uscita di scena di Don Matteo.

Inoltre neanche lacrime ed abbracci segneranno la sua uscita di scena. Il personaggio di Raoul Bova arriva nel quinto episodio e si scopre anche il tipo di legame che ha con il personaggio di Don Matteo. Nonostante la differenza di età, Terence Hill e Raoul Bova si dimostrano essere molto affiatati, in quanto apre che questi abbiano molte cose in comune.

Terence Hill afferma di aver deciso di abbandonare questo ruolo per poter dedicare più tempo alla sua vita privata. Il suo sogno è quello di fare un lungo viaggio con la propria famiglia in America e, finalmente, di fare il cammino di Santiago de Compostela.

Il saluto di Terence Hill a Don Matteo

Terence Hill Raoul Bova

È sicuramente una decisione presa con grande felicità, in quanto il suo posto è ricoperto da un attore degno di nota. È lo stesso Raoul Bova che afferma di essere onorato della scelta fatta da Terence Hill e che accettare è per lui un grande privilegio. Il nuovo personaggio, Don Massimo, vede Don Matteo come un uomo che gli ha cambiato la vita e lo considera come un padre spirituale.

Ecco le parole di Raoul Bova nel momento in cui spiega a grandi linee le caratteristiche del nuovo personaggio che sta per interpretare, ossia quello di Don Massimo: “Ha alle spalle un passato misterioso, una storia travagliata, violenta, ha sfiorato la morte ed è arrivato ai suoi 40 anni senza mai indossare una tonaca da prete”.

Inoltre aggiunge che, proprio l’incontro con il parroco Don Matteo, gli ha cambiato la vita. Don Massimo è alla ricerca del suo vero io, “Forse avrebbe preferito fare il missionario in qualche lontano paese”. Qui si trova al suo primo incarico all’interno di una parrocchia. Ha vocazione travagliata, si rapporta con una spiritualità francescana verso la fede.

Leggi anche -> Il marito di Mara Venier avvistato mano nella mano con un’altra donna: ecco chi è

Leggi anche -> Conoscete la madre del figlio di Rudy Zerbi? È una famosa attrice e nipote di Gianni Morandi

Leggi anche -> Mara Venier al capolinea: non la vedrete più

“È un prete della terra, contadino, abituato a sporcarsi le mani, più propenso a stare tra gli ulivi umbri, dove è girata la serie, che a rinchiudersi dentro quattro mura”. Infine Raoul Bova conclude dicendo che anni fa ha avuto la fortuna di interpretare San Francesco.