Mina, dopo 40 anni spunta la foto: ecco com’è diventata | Irriconoscibile

Dopo oltre 40 anni dal suo isolamento, Mina è riapparsa in pubblico: ecco com’è oggi

Mina, all’anagrafe Anna Maria Mazzini, è sicuramente una delle più grandi cantanti italiane. Il suo successo è iniziato negli anni ’50, quando era poco più che ventenne e durante tutti questi anni ha interpretato più di 1500 brani e ha ottenuto diversi riconoscimenti. Insieme a Milva, Iva Zanicchi, Orietta Berti e Ornella Vanoni faceva parte delle grandi voci femminili italiane degli anni ’60 e ’70.

Durante la sua lunga carriera ha condiviso il palco con tantissimi artisti di fama mondiale, come Frank Sinatra, Louis Armostrong, Liza Minnelli e Luciano Pavarotti.

Oggi la cantante ha 81 anni e da quando ne aveva circa 40 si è ritirata dalle scene per motivi mai del tutto chiariti. Non ha mai smesso di cantare però, e le sue canzoni riscuotono sempre grande successo.

Recentemente, tuttavia, un paparazzo è riuscito a rubarle uno scatto.

Mina, ecco com’è oggi

Dopo il grandissimo successo degli anni ’60 e ’70, Mina ha smesso improvvisamente di comparire in pubblico dal 1978. I motivi di questa scelta così repentina non sono mai stati del tutto spiegati, ma all’epoca si mormorava che fossero dovuti al suo aspetto. Si diceva, infatti, che dopo una gravidanza avesse iniziato a ingrassare senza più riuscire a recuperare il suo solito peso.

Da quel momento la celebre artista si è isolata e ha smesso di esibirsi in pubblico. Ha continuato a collaborare con altri cantanti e a lavorare a nuovi pezzi, ma sempre senza mai farsi vedere. Nonostante questo, ogni tanto è possibile avvistarla in pubblico: ecco una sua foto.

Leggi anche -> Tiziano Ferro dopo il coming out e il matrimonio con il compagno: “Con varie donne…”

Leggi anche -> Massimo Ranieri lo riconosce come figlio: ecco chi è

Leggi anche -> Addio alla grande Raffaella Carrà, di cosa è morta la showgirl

La cantante, durante un’intervista a Vanity fair, ha spiegato che il suo ritiro non fu dovuto allo stress e ha raccontato quanto siano cambiati i tempi nell’industria discografica: “Possiedo pochissime doti, ma tra queste c’è il controllo assoluto di ciò che mi circonda. Cantavo in un’epoca dove non esisteva la moderna tecnologia […] Per risolvere qualche problema […] lavoravamo con un piccolo altoparlante che amplificava la voce […] Ancora oggi continuo a utilizzare un vecchio, adorato microfono. Lo tengo segnato da dello smalto rosso, per impedire di perderlo e per la paura che qualcuno me lo possa cambiare per sbaglio“. Per ora l’artista non sembra pensare di tornare a cantare su un palco, ma forse un giorno cambierà idea.