Mogol si mostra provato dalla triste notizia: “Comunicava allegria”

Il celebre paroliere ha mostrato tutto il suo dispiacere per la triste notizia. Andiamo a scoprire le sue parole

Mogol (Instagram)

Giulio Rapetti, in arte Mogol, è famoso per il sodalizio con Lucio Battisti. Insieme infatti, hanno collezionato alcuni tra i più grandi successi della musica italiana, rendendo la loro una delle collaborazioni maggiormente riuscite in assoluto.

Nel 2018 Mogol è diventato il presidente della SIAE, cioè la Società Italiana degli Autori ed Editori, carica che ancora oggi ricopre.

Proprio in queste ore, il paroliere e scrittore milanese ha espresso la sua tristezza per la notizia che nella giornata di oggi ha scosso milioni di persone. Stiamo parlando della morte di Raffaella Carrà, storica showgirl, ballerina, cantante e conduttrice televisiva.

 

L’ultimo programma da lei presentato risale soltanto a due anni fa, quando è stata alla guida di “A raccontare comincia tu”. All’interno della trasmissione sono andate in scena diverse interviste a svariati personaggi famosi, appartenenti al mondo dello spettacolo e dello sport. Come ci ha abituati da sempre, anche in questo caso Raffaella ha riscosso degli ampi consensi, tanto che il format è stato poi riproposto in una seconda edizione.

Leggi qui -> Raimondo Vianello e Sandra Mondaini, ecco che fine hanno fatto i loro figli

Leggi qui -> Flavio Briatore, il posto dove abita è spaventoso: sembra una casa nobiliare del 1700

Il pensiero di Mogol rivolto alla compianta Raffaella Carrà

Anche Mogol si è unito al coro di voci che hanno accompagnato la notizia della scomparsa della storica conduttrice.

Il suo messaggio è stato riportato dalla nota agenzia di stampa “Adnkronos”. Rapetti ha speso delle parole al miele all’indirizzo di Raffaella, attraverso un vero e proprio attestato di stima e di ammirazione: “La ricordo sorridente ed allegra, la ricordo che comunicava allegria, simpatia. I suoi spettacolo erano allegri, lei era sorridente, gioiosa e bella”.

 

Nelle suddette frasi pronunciate dal paroliere leggiamo tanto rispetto nei confronti di un’icona della tv nostrana, oltre ad un inevitabile filo di tristezza, il quale lega tutti coloro che sono stati affezionati alla Carrà.