Pippo Baudo, il cancro che l’ha colpito: “ho scoperto di…”

Il grande conduttore italiano Pippo Baudo ha dovuto fare i conti con un momento di puro terrore. Ecco cosa è accaduto 

pippo baudo

La vita di Pippo Baudo non è stata segnata solo dal successo e dalla fama, ma anche da un momento molto brutto che miracolosamente il conduttore è riuscito a superare. Pippo Baudo è un volto storico della televisione italiana, conduttore dei più importanti programmi Rai e Fininvest (poi Mediaset) a partire dagli anni ’60.

Laureato in Giurisprudenza, esordisce in TV nel 1959 con La Conchiglia d’Oro, condotto da Enzo Tortora. Ha presentato numerosi programmi di successo tra i quali Fantastico, Canzonissima, Un Disco per l’estate, Domenica In e Serata d’onore. È sicuramente degno di nota il fatto di aver legato indissolubilmente il suo nome al Festival di Sanremo.

Volto simbolo della televisione italiana, Pippo Baudo, è un conduttore di trasmissioni che sono entrate nella storia del piccolo schermo. Uno showman inimitabile, storico direttore artistico del Festival di Sanremo, durante la sua carriera brillante e lunga ha portato a casa tanti successi professionali.

Pippo Baudo ed il male che lo ha colpito

pippo baudo

Tuttavia, la sua vita, è stata anche segnata da momenti dolorosi. Soprattutto quando, molti anni fa, SuperPippo ha dovuto fare i conti con un tumore abbastanza importante. Alla trasmissione La strada dei miracoli di Safiria Leccese, Pippo ha raccontato: “Nella mia vita ho avuto tante malattie e sono stato operato tante volte”.

“Ad un certo punto della mia vita ho scoperto di avere avuto un cancro alla tiroide ed ho vissuto una vita preoccupatissima. Avevo il cancro e facevo la prima ‘Canzonissima’ della mia vita, erano gli anni ’70”. Poi con l’esplosione di Cernobyl ci fu una strana coincidenza. A causa del sodio radioattivo i bambini nascevano grassi perché privi di tiroide.

Uno dei più grandi danni provocati in quella zona, si rivela essere provvidenziale per curare il male di Pippo Baudo. Difatti un professore va a Cernobyl per visitare i bambini. Così ha pensato ad un ragionamento “semplice”.

Il professore ha pensato che se avrebbe dato agli ammalati di tiroide lo iodio radioattivo, questi ammalati sarebbero potuti guarire. “Mi portarono a Pisa, dove c’erano tanti ricoverati come me e mi chiesero se volessi fare un’esperimento con loro. Accettai”.

Leggi anche -> Leonardo Bonucci, la malattia del figlio: “in pericolo di vita…” | Come sta

Leggi anche -> Maria De Filippi è malata: purtroppo il covid potrebbe distruggergli la vita

Leggi anche -> Federica Panicucci distrutta dalla battaglia contro la malattia: “Il cancro…”

Dopo aver passato 7 giorni in isolamento, i medici hanno fatto una scoperta straordinaria. Grazie all’impiego dello iodio radioattivo sugli ammalati di cancro alla tiroide, la malattia di Pippo Baudo era stata distrutta.