Vanessa Incontrada, la massacrante rivelazione: “non mi aspettavo tanta cattiveria”

La bella spagnola non è una che si fa abbattere dalle critiche, ma stavolta hanno davvero esagerato

Energica e grintosa, Vanessa Incontrada ha conquistato da sempre tutti i fan per la sua simpatia. Bellezza acqua e sapone, ha iniziato la sua carriera giovanissima. Arriva in Italia nel 1996 e inizia a lavorare come modella. Il debutto in tv arriva al fianco di personaggi come Michele Mirabella e Giancarlo Magalli. Sono però gli anni 2000 a regalarle successo e fama. Vari film al cinema tra cui quello con il recentemente compianto Libero de Rienzo, A/R andata+ritorno, lavora anche con Sergio Rubini, Federico Moccia e a fianco di attori come Neri Marcorè. 

Tutti la ricordiamo per aver condotto, dal 2004 insieme a Claudio Bisio, “Zelig” su Canale 5. Sempre solare e simpatica, ha avuto successo in ogni cosa si fosse dedicata. È proprietaria del negozio di abbigliamento Besitos, nel corso principale di Follonica, che gestisce e nel quale lavora in prima persona. Si è fatta apprezzare per altre belle serie Rai come Un’altra vita e Il Capitano Maria.

Vanessa e la situazione difficile da sopportare

Il sorriso di Vanessa è stato però offuscato dalle cattiverie delle persone. Anche una persona cosi solare e allegra come lei può vivere momenti difficili a causa delle invidie delle altre persone. I chili presi dopo la gravidanza della figlio Isal sono stati quel “problema”. Vanessa ha dovuto subire per anni quelli che oggi si chiama ‘body shaming‘, ovvero l’atto di deridere una persona per il suo aspetto fisico. Il tutto sotto diverse forme, ma evidentemente i social hanno avuto un ruolo importante in questo senso. “È stato un momento duro, io ero modella, avevo un corpo bellissimo. Poi sono rimasta incinta con una gravidanza problematica. Appena nato Isal ho ripreso subito a lavorare, allattavo, ero prosperosa, ma non mi aspettavo tanta cattiveria sui social!” – ha confessato Vanessa.

A farle ancora più male sono stati però i commenti al vetriolo di alcune colleghe: “Le donne possono essere perfide, maliziose e aggressive. E quando non c’è sorellanza su questi temi o non vogliono semplicemente allearsi con te, diventano pericolose e possono farti tanto male!”. Il suo auspicio è che altre donne non cadano in preda alla depressione o a inutili complessi. “I maschi sono più semplici” dice, pensando in particolare a Carlo Conti, che tempo fa sui social le ha espresso vicinanza: “Vanessa sei una delle donne più belle, intelligenti, brave, che ama il proprio lavoro. Continua sempre così! E non ti curar di loro….. sei bellissima!”.