Massimo Boldi, l’enorme tradimento: “Non sono stato perfetto con…”

Massimo Boldi racconta di un comportamento non proprio esemplare. Ecco le parole del famoso attore comico italiano  

Massimo boldi

Massimo Boldi classe 1945 è un attore, comico, produttore cinematografico e conduttore televisivo molto amato dal pubblico italiano. Noto al mondo dello spettacolo anche come Cipollino, ha fatto coppia per più di 20 anni con il collega ed amico Christian De Sica. Boldi nella sua carriera ha vinto 11 Telegatti ed è fondatore della casa produttrice Mari Film.

Grandissimo tifoso del Milan è stato sposato con Marisa Selo dalla quale ha avuto tre figlie di nome Micaela, Manuela e Marta. Boldi debutta nel mondo cinematografico nel 1975 con Due cuori, una cappella di Maurizio Lucidi. Successivamente ha preso parte ad un film di Carlo Verdone e da quel momento ha iniziato la scalata al successo sempre più in alto.

Dal cinema passa poi al piccolo schermo. Massimo Boldi ha affiancato per anni il collega ed amico Christian De Sica facendo ridere tutta l’Italia. I due hanno recitato insieme in tanti cinepanettoni partendo da Vacanze di Natale 2000 a Natale sul Nilo. Poi però la separazione improvvisa in cui ognuno ha preso la propria strada, lavorativamente parlando.

Massimo Boldi parla di un comportamento non proprio corretto

Nel 2006, infatti, Boldi ha girato Olé di Carlo Vanzina e nel 2007 ha girato Matrimonio alle Bahamas di Claudio Risi. L’anno successivo è il momento di La fidanzata di papà di Enrico Oldoini con Simona Ventura, che si piazza al primo posto al box office in 3 giorni con 2.850.000 euro. E ancora altri film come Matrimonio al Sud, Un Natale al Sud e Natale da chef.

Solo nel 2018, dopo 13 anni di assenza e dopo aver ricucito i rapporti con De Sica, Boldi è tornato sul grande schermo assieme all’amico con un cinepanettone intitolato Amici come prima. Tuttavia la carriera dell’attore non è sempre stata tutta rosa e fiori come si può pensare.

È Boldi stesso a raccontare un episodio molto particolare della saudita professionale, durante un’intervista al programma radiofonico Muschio Selvaggio condotto da Fedez e dal suo collega Luis Sal. Boldi racconta al cantante un problema avuto con il proprietario Mediaset Silvio Berlusconi. “Non sono stato perfetto con il cavalier Berlusconi”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tiktokfan (@tiktokfanitaliano)

Leggi anche -> Emanuela Foliero e la malattia rivelata: la dura confessione

Leggi anche -> Claudio Bisio, il “massacro” che ha subito: “Morta durante…”

Leggi anche -> Fiorello re degli showman: ecco i suoi guadagni da capogiro

Boldi infatti racconta che è praticamente scappato da Mediaset per andare a lavorare nella Rai. Fu la sua condanna. Subito la risposta di Fedez, il quale chiede se la condanna consistesse nell’esilio da Mediaset. Boldi risponde dicendo “No all’esilio, a due miliardi e mezzo…”.