Alvaro Vitali, il dramma della malattia senza cura: il covid per lui sarebbe fatale

Il famosissimo “Pierino” del cinema italiano soffre di una patologia che potrebbe causargli molti problemi se si contagiasse 


Amato da tutte le generazioni, Alvaro Vitali è il “Pierino” dei film della commedia all’italiana degli anni 70-80. Spassoso, irriverente e demenziale, ha fatto ridere grandi e piccoli con le sue battute e il suo modo di recitare sempre sopra le righe. Alvaro ha iniziato prestissimo a fare cinema, addirittura 19enne riesce ad avere una piccola parte nel “Satyricondel maestro Federico Fellini. Da qui iniziano poi le innumerevoli pellicole dei cosiddetti film di “serie b”. Commedie sexy, demenziali, sketch comici che hanno spopolato nei cinema degli anni 80. Oltre ai film su Pierino, ci sono Gian BurrascaGiggi il bullo e Paulo Roberto Cotechiño centravanti di sfondamento.

Dopo gli anni d’oro in cui lo abbiamo visto recitare in numerose commedie, Alvaro Vitali è poi lentamente sparito dalle scene. Negli anni Novanta, con il tramonto dell’era delle commedie sexy, Alvaro Vitali ha fatto fatica a trovare altri ingaggi. Solo ultimamente è tornato a recitare in Mò Vi Mento, per la regia di Stefania Capobianco e Francesco Gagliardi. Ha tentato di reinventarsi in tv, ma senza successo. Passando da “Striscia la notizia” al reality show “La fattoria“, non ha mai più ritrovato il vero spazio che merita.

Una vita di stenti e ora anche la malattia


Ormai 70enne, Alvaro non ha più molta forza di rimettersi in gioco. Dopo una vita spesa a far ridere gli altri, ora si ritrova purtroppo in una situazione molto difficile. “Per quanto riguarda la mia carriera di attore, mi pare evidente che il cinema mi abbia lasciato solo” – ha detto con rammarico, più volte. Non solo: l’attore ha rivelato di guadagnare dalla propria pensione soltanto mille euro mensili. “In molti casi le produzioni dei film che ho girato non mi hanno pagato i contributi. Magari si lavorava per un mese, ma versavano solo per 10 giorni. Quando sono andato in pensione ho trovato molto meno di quello che pensavo mi spettasse”

Non sono solo però le problematiche economiche a preoccupare Alvaro. Da tempo soffre di una forma molto acuta di asma bronchiale che gli provoca spesso affanni nel respiro.  Anche quando ha partecipato alla terza edizione del reality show “La fattoria”, è stato costretto ad abbandonare il gioco dopo poche settimane a causa del riacutizzarsi dell’asma. Ha più volte tentato varie cure, ma senza successo. In tempi di pandemia, se dovesse contagiarsi con il virus del Covid, per lui le conseguenze sarebbero molto gravi. Questo il motivo per cui da ormai molto tempo non lo vediamo più sul piccolo schermo e neanche al cinema.