Serena Rossi, rivela l’inquitetante situazione di salute: “L’affaticamento renale…”

La giovane attrice napoletana svela un particolare doloroso della sua vita, purtroppo molto diffuso tra le ragazze

 

Bella e talentuosa, dai colori mediterranei, Serena Rossi è cantante, attrice e presentatrice ormai sempre più acclamata e ricercata. Debutta giovanissima nella fortunata soap opera “Un posto al sole”, dove subito si distingue per una capacità recitativa spigliata e accattivante. Conquista poi man mano il pubblico televisivo. Arriva a fare varie fiction tv come “Io sono Mia” e “Mina Settembre“, impressionando tutti per la sua bravura.

Mai al centro di gossip o scandali, Serena è una ragazza che tiene lontano dai riflettori la sua vita privata. L’attrice è legata al collega conosciuto sul set di Un Posto al SoleDavide Devenuto. La coppia ha trovato la stabilità dopo la nascita del loro primo figlio, Diego, nato il 5 novembre 2016. La vita privata, quindi, procede a gonfie vele per la bella Serena, che ha dichiarato a Oggi: “Devo dire che noi due siamo proprio fortunati: stiamo bene, ci vogliamo bene, il lavoro va bene”. Serena non ha Non ha mai fatto segreto di essere stata una bambina “paffutella”, ma di aver sempre amato le proprie curve prosperose.

Serena e il grande ostacolo nella sua vita

Proprio con il suo corpo, Serena ha avuto un rapporto altalenante, che ha rischiato di compromettere l’inizio della sua carriera. L’attrice ha infatti recentemente parlato di un grave disturbo che le ha in parte segnato la sua vita. In passato, infatti, ha sofferto di una patologia. Il tutto è iniziato come una semplice voglia di essere bella e in forma per poter fare l’attrice, il sogno della sua vita. “A 18 anni, a un provino, mi dissero che se volevo ottenere la parte del film dovevo dimagrire. Così, determinata ad avere quella parte, ho intrapreso una cura dimagrante che, col passare del tempo, si è rivelata nociva per la mia salute mentale e fisica” – ha rivelato Serena

Un periodo non facile, quello, per Serena: “Soffrire di un disturbo dell’alimentazione  ti sconvolge la vita e pregiudica le tue capacità relazionali”. Serena, infatti, ha iniziato ad avere il cosiddetto senso di colpa alimentare. “Avevo perso dieci chili, ma pagando un prezzo altissimo: ero sempre stanca, spossata e debole. Per non parlare degli squilibri al sistema ormonale, come l’alterazione del ciclo mestruale, l’affaticamento renale e l’impatto sulla psiche” – ha spiegato. Era diventato rischioso anche per la sua carriera, appena iniziata: “Non riuscivo a fare più niente, né a lavorare né a studiare. Il rapporto con il cibo era frustrante, perché mi sentivo in colpa nel mangiare una mela”. Fortunatamente c’è chi l’è stata affianco e l’ha sempre aiutata: “La mia famiglia a quel punto, è stata la mia salvezza. Il lavoro, per quanto sia la mia linfa vitale, non riuscirà mai più a mettere in crisi la mia salute“.