Francesco Totti, la drammatica ammissione: “La diagnosi? Un colpo al cuore”

Francesco Totti confessa una diagnosi che lo ha colpito in pieno petto, lasciandolo senza parole. L’esperienza lo ha molto spaventato 

Abbiamo capito che essere giovani, in salute e praticare sport non sempre ci salva da alcune patologie. Una testimonianza c’è stata data da Francesco Totti. Egli stesso ha affermato “Non è stata una passeggiata”. All’età di 44 anni il calciatore ha contratto una delle forme più serie di un virus che gli ha causato una polmonite bilaterale a fianco di alcuni giorni di febbre alta.

Francesco Totti

Fortunatamente oggi l’ex capitano della Roma sta bene ed ha annunciato la sua guarigione proprio dai social. Visto quanto accaduto, Francesco ha voluto lanciare un messaggio sull’importanza della cura e prevenzione. La notizia è stata divulgata pochi giorni dopo la morte del padre, il 2 novembre.

All’inizio il calciatore aveva pochi sintomi, mentre Ilary non li aveva per nulla anche se anche lei ha contratto lo stesso virus. Poco si è saputo del decorso della sua malattia, in quanto Totti ha voluto mantenere il riserbo fino a quando non è guarito totalmente. Dopo alcune settimane di assenza dai social, l’ex calciatore è tornato a comunicare attraverso il suo profilo con tutti i suoi fan.

Francesco Totti e l’esperienza da incubo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Francesco Totti (@francescototti)

A fine ottobre Francesco Totti è risultato positivo al Covid-19. Ecco il contenuto del suo post. “Come avete saputo in queste ultime settimane non sono stato bene. Ora mi sono ripreso e posso dirvi con un certo sollievo che ho avuto il Covid e non è stata una passeggiata: febbre che non scendeva, saturazione dell’ossigeno bassa e le forze che se ne andavano”.

All’interno del post Francesco ha rivelato di aver avuto paura per la sua salute, dopo che gli era stata diagnosticata una polmonite. Totti afferma che la notizia ricevuta dei medici è stata un vero colpo al cuore. Una polmonite bilaterale a causa dell’infezione da Sars Cov 2! Fortunatamente data la velocità della diagnosi preventiva, si è curato con successo a casa.

Anche se la malattia è stata molto grave, Francesco Totti è riuscito ad evitare il ricovero in ospedale proprio come accaduto a Carlo Conti e Gerry Scotti. Tutto ciò grazie all’aiuto del personale dell’Ospedale San Raffaele di Milano. Francesco Totti racconta che sono stati 15 giorni molto lunghi, ringraziando tutti coloro che lo hanno assistito. Dal prof. Alberto Zangrillo alla prof. Monica Rocco e Silvia Angeletti.

Leggi anche -> Max Cavallari dei fichi d’india e l’operazione finita male: “Pieno di sangue, stavo morendo”

Leggi anche -> Enrico Brignano e le continue visite in ospedale: il drammatico periodo dell’attore

Leggi anche -> Maria De Filippi tuona sulla morte di Raffaella Carrà: “Non è vero..”

Infine Totti ha voluto mandare un messaggio rivolto a tutti i suoi follower. In questo modo è tornato attivo sui social, facendo sapere che ora sta finalmente bene.