Vasco Rossi, il momento durissimo: “Andato in coma 3 o 4 volte” | La confessione

Vasco Rossi racconta di un momento della sua vita veramente duro e buio. Il cantante parla con il cuore in mano 

Vasco Rossi è uno degli artisti più conosciuti nel panorama della musica italiana. Nato a Zocca il 7 febbraio 1952 è conosciuto da molti anche con il nome di Blasco. La sua carriera inizia nel 1977 e da allora ha pubblicato 33 album, di cui 17 in studio, 11 dal vivo e 5 raccolte ufficiali oltre a due EP ed un’opera audiovisiva.

Vasco Rossi

182 sono le canzoni che l’uomo ha scritto in totale, oltre ai testi e musiche realizzati per altri interpreti. Nella sua carriera ha venduto circa 40 milioni di dischi al punto da essere considerato già, nei primi anni ’80, uno degli artisti italiani di Maggiore successo. Inoltre Vasco è il primo artista italiano per quanto riguarda il numero di copie vendute dal 2010 al 2019.

Maggiormente stiamo parlando di album come Vivere o niente e Sono innocente. Grazie alle sue vendite il rocker è riuscito ad ottenere il primo posto nella classifica degli album più venduti dal 2011 al 2014. Secondo la rivista Rolling Stone l’album Bollicine insieme al brano Siamo solo noi è considerato il disco migliore di sempre.

Il momento duro di Vasco Rossi

Vasco Rossi

Uno dei suoi successi più grandi, il brano Albachiara, è stato votata come la canzone più amata dal 1975 al 2020. Impossibile dimenticare il suo stile di vita negli anni ’80 fatto di sregolatezza causata da abuso di alcol, droghe, donne e tour frenetici non stop. Per questo motivo ha impersonato per la prima volta in Italia lo stereotipo della Rockstar, che nel corso del tempo si è trasformato in una vera e propria icona.

Nella sua carriera è stato il protagonista di ben 800 concerti e possiede il record mondiale di spettatori paganti all’interno di un singolo concerto. È lo stesso Vasco Rossi a definirsi un “sopravvissuto”. Egli ha voluto parlare per la prima volta di uno dei suoi anni più drammatici, il 2011, periodo durante il quale è finito in coma tre volte.

All’interno di una lettera – intervista, Vasco ha raccontato tutti i dettagli dolorosi causati dal suo vivere al massimo. E lui stesso ad affermare che è sopravvissuto alla droga ed ai numerosi eccessi di quegli anni. Afferma che tante ne ha fatte e tante ne ha pagate.

All’inizio del 2000 il cantante afferma di essere caduto in un momento di depressione in quanto i suoi amici hanno iniziato a morire tutti intorno a lui. Stiamo parlando di Lolli, Massimo e Marietto ossia tre figure che hanno ricoperto un ruolo importante nella sua vita. Nel 2011 Vasco Rossi ha vissuto uno dei momenti più duri visto che è andato in coma per tre o quattro volte.

Leggi anche -> Luca Laurenti, la sparizione dalla televisione: “Vive da solo..non sa nemmeno che c’è il coronavirus”

Leggi anche -> Avete mai visto la madre di Belen Rodriguez? Si capisce da chi ha ripreso la sua bellezza

Leggi anche -> Sapete quanto guadagna Flavio Briatore? Il suo patrimonio è stratosferico | Ecco le cifre

Nonostante tutto il cantante è riuscito a resistere ed oggi afferma che non ho affatto paura del Covid e che rischierà di morire di noia. Ecco le sue parole: “Covid del caz***o. Morirò di noia per il lockdown”.