Zucchero Fornaciari, la malattia che lo ha lacerato: “Paura di uscire”

Zucchero Fornaciari è stato affetto da una malattia che gli ha cambiato la vita. Ecco come sta oggi.

Zucchero malattia
Zucchero Fornaciari (WebSource)

Il famosissimo cantautore Zucchero Fornaciari, che da anni continua ad incantare il pubblico collaborando con artisti internazionali, è diventato un vero e proprio riferimento musicale per tutto il popolo italiano.

Tra le sue hit ci sono pietre miliari della canzone del nostro panorama musicale italiano, che hanno conferito all’artista numerosi riconoscimenti e la fama oltreoceano.

Il musicista, il cui vero nome è Adelmo, ha rivelato in un’intervista che il suo nome d’arte Zucchero, prende vita da un ricordo della sua infanzia. L’uomo ha rivelato che durante le scuole elementari, la sua maestra riteneva che il piccolo Fornaciari fosse “dolce come lo zucchero”.

Sul piano sentimentale, il cantautore, è stato sposato due volte. Dapprima con Angela Figliè da cui sono nate Alice e Irene. Mentre come seconde nozze ha sposato Francesca Mozer da cui è nato Adelmo Blue. Tra questi tre, Irene è quella che ha seguito le orme di suo padre. La giovane ragazza, classe 1983, infatti ha partecipato a varie edizioni del Festival di Sanremo ottenendo un discreto successo musicale in maggior specie durante i primi anni 2000.

Nonostante la notorietà però, Zucchero non ha nascosto di aver passato un brutto periodo per via di una malattia piuttosto nota al giorno d’oggi.

Zucchero parla di come i farmaci gli hanno salvato la vita

Zucchero rivela la sua malattia
Adelmo “Zucchero” Fornaciari (WebSource)

Zucchero Fornaciari ha rivelato che il periodo in cui ha pubblicato Miserere è stato il più brutto della sua vita.

Complice la separazione dalla prima moglie, successivamente ha cominciato a soffrire di attacchi di panico a tal punto da aver paura di uscire di casa. Infatti, gli sponsor e la casa discografica avevano messo a punto tutti i dettagli per una tournee a cui il musicista ha rinunciato per via della depressione di cui era affetto.

Per non incorrere in sanzioni e cause legali nei confronti di chi aveva organizzato il tutto, il cantautore ha deciso di rivolgersi ad uno psichiatra rivelando di aver assunto dei farmaci per più di un anno.

Tuttavia, l’uomo ha rivelato che seppur buio, in quel periodo ha composto alcune delle canzoni più belle della sua vita, come ad esempio Senza una donna.

Adesso l’artista sta bene, vive in campagna in compagnia dei suoi amati animali e produce un buon vino. L’ambiente in cui vive gli ha restituito tranquillità e voglia di vivere.