Gigi Sabani e l’arresto da innocente: il motivo agghiacciante

Gigi Sabani è stato protagonista di una vicenda molto particolare nella sua vita. Difatti ha subito un arresto, ecco perché 

 

Qualche anno fa è accaduto un qualcosa di davvero impressionante a Gigi Sabani. Il famoso presentatore difatti viene arrestato anche senza essere colpevole di nulla. La storia di Gigi Sabani è stata raccontata grazie ad Enzo Tortora. Numerosi sono gli elementi particolari che ha dovuto subire. Luigi Sabani, conosciuto con il diminutivo di Gigi, è un presentatore e showman.

Gigi Sabani

Grande uomo di spettacolo molto famoso, durante gli anni Ottanta e Novanta. Il 5 ottobre del 1952 è nato a Roma, grazie alle sue immense doti di imitatore riuscì a fare il suo debutto nel mondo dello spettacolo nel 1973. In quell’occasione ha partecipato al programma radiofonico La Corrida.

Ed è proprio da qui che è iniziata la sua carriera, durante la quale è stato presente sui palchi televisivi più famosi. A partire dai primi anni ’80 numerosi sono i successi che possiamo trovare all’interno della carriera di Sabani. Egli ha partecipato a trasmissioni Rai tra cui Domenica In, Fantastico, Stasera mi butto, Il grande gioco dell’oca. Sulle reti Mediaset ricordiamo Buona Domenica.

Gigi Sabani arrestato senza motivo

Gigi Sabani

È proprio qui che ha condotto la prima edizione di Ok, il prezzo è giusto! che gli fatto ottenere la premiazione di due Telegatti. Attraverso le imitazioni di grandi personaggi dello spettacolo come Adriano Celentano, Gianni Morandi e moltissimi altri Sabani riesce ad essere sempre più apprezzato dai numerosi fan che lo circondano.

Poco alla volta le sue qualità di conduttore e di intrattenitore televisivo sono richieste sempre di più, facendo sì che l’uomo si trovi ben presto sulla cresta dell’onda. Sappiamo bene che i riflettori possono spegnersi all’improvviso. Ed è ciò che è accaduto nella metà degli anni novanta, quando Gigi Sabani è stato coinvolto all’interno di una vicenda giudiziaria. Esperienza che ha cambiato in peggio per sempre la sua carriera. Questa situazione lo ha persino portato vicino alla morte.

Tutto ciò è accaduto durante l’estate del 1996, quando è nato lo scandalo dei “provini a luci rosse”. Inizialmente questo prese il nome di Vallettopoli e vede al suo interno di nomi famosi del mondo dello spettacolo tra i quali Valerio Merola e Gigi Sabani. Il 18 giugno dello stesso anno le forze dell’ordine hanno fatto irruzione nella casa di Sabani con il fine di arrestarlo, accusandolo di reato di truffa a fini sessuali ed induzione alla prostituzione.

L’imputazione è portata avanti dalle dichiarazione di Katia Duso, una ragazza aspirante showgirl che in quel periodo era minorenne. La ragazza racconta al PM che ha preso in carico il caso Alessandro Chionna di essere stata vittima di presunti approcci sessuali proprio con il conduttore durante la precedente estate. Quest’ultimo sembra averle promesso di lavorare nel mondo dello spettacolo. La ragazza aveva preso parte alla scuola per modelle di Biella Celebrità.

È proprio questo il luogo al centro della vicenda, in quanto sembra essere la sede in cui sono avvenuti incontri privati tra ragazze e personaggi dello spettacolo. Il cui unico scopo era quello di ricavare un ruolo nel mondo del cinema e della televisione. Dopo 13 giorni di arresti domiciliari, Sabani ne esce innocente e così è deposta la sua scarcerazione.