Gianna Nannini, la piccante confessione: “Un po’ troi*a in effetti…”

La cantante Gianna Nannini si è lasciata andare a una dichiarazione shock: ecco cosa ha detto

Gianna Nannini oggi è una delle cantautrici più famose in Italia e all’estero, ma la sua scalata verso la fama non è stata facile. Qualche tempo fa si è lasciata andare a un’intervista per Il fatto quotidiano, dove ha raccontato molte cose di sé, alcune veramente inaspettate.

 

Il suo primo successo è arrivato nel 1979 con il brano America, inserito nell’album California, che piacque particolarmente all’estero. La carriera è poi decollata ufficialmente negli anni ’80, quando la cantante si è fatta notare per il suo stile.

Decisa a non abbandonare questo suo marchio di fabbrica, rinunciò addirittura a un contratto con la casa discografica Ariston, oggi scomparsa, che avrebbe voluto trasformarla in un’artista più tradizionale.

Gianna Nannini, la piccante dichiarazione

La scalata verso il successo non è stata semplice per Gianna Nannini perché all’inizio, infatti, aveva davvero pochissimi sostenitori. Addirittura, quando era solo una bambina e cantava in un piccolo coro, fu cacciata perché ritenuta stonata, mentre Mario Zanoletti, il direttore artistico della Fonit Cetra, le consigliò di scegliere un altro mestiere.

La cantautrice proviene da una famiglia toscana molto nota. Suo padre, infatti, poi scomparso nel 2007, possedeva un grande stabilimento dolciario dove lei ha lavorato quando era più giovane. Ha raccontato di aver avuto un incidente sul lavoro con i macchinari e di aver perso due falangi.

Durante l’intervista ha rivelato altri dettagli inediti sulla sua vita, spiegando anche il suo rapporto con la sessualità.

Ha raccontato che all’inizio il padre era molto scettico per la professione che aveva scelto di svolgere, infatti visse il suo trasferimento a Milano come un tradimento e per un po’ non si parlarono. Inoltre, era preoccupato che la figlia potesse rimanere incinta senza averlo programmato: “Papà era gelosissimo e comprensibilmente preoccupato. Temeva facessi un po’ la troia e con un fidanzato a Camaiore, un altro a Pietrasanta e un altro qui, a Viareggio, un po’ troia in effetti ero […] Era terrorizzato all’idea che rimanessi incinta e voleva avvertirmi in tempo. Io non ero a disagio e quel discorso in fondo mi piaceva“. La musicista, alla fine, ha avuto la prima figlia, Penelope, all’età di 54 anni.