Mia Martini, dopo anni spunta il retroscena sulla sua morte: ecco la verità

Ancora si parla della scomparsa di Mia Martini, a molti anni di distanza. Una nuova verità però fa drizzare le orecchie 

Sono passati ormai 26 anni dalla morte di Mia Martini, avvenuta il 12 Maggio 1995. La donna ha esalato l’ultimo respiro a 47 anni all’interno della sua abitazione di Cardano al Campo. Molte sono le maldicenze che hanno infangato il nome della cantante per anni e che spesso l’hanno portata ad isolarsi.

mia martini

Alcuni mesi prima di morire, l’artista ha rilasciato una dichiarazione molto importante. “Sono Mimì, sono di Bagnara Calabra, abbiamo un sole noi che ci fa le radiografie appena nati. Gli odori, i colori della natura nella mia terra sono forti e violenti anche nell’animo umano”. Poi chiede perché non può essere semplicemente una persona normale, perché deve essere un idolo.

L’ultima apparizione di Mia Martini è avvenuta il 5 aprile 1995 all’interno del programma Papaveri e papere andato in onda in occasione del Festival di Sanremo. Ed è stato proprio allora che si è esibita insieme a Michele Zarrillo e Giorgia. Al momento della morte Mia Martini aveva avviato numerosi progetti tra cui un disco di canzoni napoletane, un album dedicato alla luna ed alcuni tributi a Tom Waits e Billie Holiday.

Una nuova verità sulla morte di Mia Martini

mia martini

Inoltre la famosa e bravissima cantante avrebbe dovuto partecipare al programma in onda su Canale 5 condotto da Mike Bongiorno, Viva Napoli. Poco prima della sua morte Mia Martini stava preparando una canzone che avrebbe dovuto portare proprio in occasione della sua presenza nel programma.

Durante l’ultima telefonata avuta con la sorella Olivia, l’aveva rassicurata in quanto avrebbe potuto non rispondere. Poi le disse che era più che normale, visto che aveva sempre le cuffie in testa. Il 14 maggio del 1995 è stata poi ritrovata dai pompieri sdraiata sul letto in pigiama con le cuffie del walkman sulle orecchie e con il braccio verso il telefono.

L’allarme fu dato dal suo manager Nando Sepe, che da diversi giorni non era stato più in grado di mettersi in contatto con lei. Immediatamente la procura apre un’inchiesta sulla morte della cantante. Il decesso sembra essere stato causato da un arresto cardiocircolatorio, anche se le circostanze non sembrano essere poi così chiare come sembrano apparire.

C’è persino chi ha parlato di un’overdose di cocaina. Ovviamente anche chi invece ha accennato al suicidio. Fortunatamente la famiglia ha sempre smentito queste voci classificandole come poco veritiere. Ma comunque ancora qualche dubbio riguardo la morte di Mia Martini permane.