Carlo Conti non trova pace: il lutto che l’ha sconvolto | Era un caro amico

Il famoso presentatore tv colpito da un dramma improvviso, lo ha assalito un grande dolore

Quando scompare una persona cara non importa se sei ricco e famoso o povero e sconosciuto. Anche Carlo Conti, uno dei più amati personaggi televisivi, ultimamente ha dovuto fare i conti con una cosa simile. La carriera di Carlo inizia prestissimo come DJ. Debutta infatti in una radio regionale toscana con Giorgio Panariello e Walter Santillo, che poi ritroverà in tv. Fiorentino doc, nel 1985 fa il suo debutto in Rai. Conduce per la prima volta “Discoring“, famosissimo contenitore musicale molto seguito all’epoca. Il successo vero arriva però con il programma “Luna Park“, uno dei pochi in prima serata Rai ad aver battuto la concorrenza Mediaset.

Sempre cortese con gli ospiti in trasmissione e con il pubblico, riesce a trasmettere una grande carica sebben il suo stile non risulti mai sopra le righe. Visti i risultati una scelta tutto sommato giusta quella di abbandonare il lavoro in banca e dedicarsi alla sua vera passione. Sì, perché Carlo, fresco diplomato in ragioneria non perde tempo e trova lavora in banca. Peccato che è un lavoro che proprio non fa per lui. Cosi decide di mollare tutto e fare di testa sua. Non è andata male se pensiamo che è arrivato a condurre per 2 volte il Festival di Sanremo, raggiungendo numeri di share altissimi.

La grave perdita di Carlo, un grande amico che se ne va

In ogni lavoro ci sono dei grandi maestri. Soprattutto nel mondo dello spettacolo, cosi vario e difficile, solo chi ha una grande forza d’animo e coraggio riesce ad andare avanti. Carlo si è fatto le ossa pian piano. Prima in radio poi in tv, conoscendo e facendo squadra con persone che sono diventate i suoi amici e poi colleghi. Giorgio Panariello, Leonardo Pieraccioni, Walter Santillo, tutti fiorentini che sono diventati amici ai tempi della radio e nei primi della tv e hanno formato una grande squadra, con l’uno che aiutava l’altro, cercando di imparare dai maestri.

Uno dei maestri di Carlo è stato il grande Gianfranco D’Angelo, scomparso pochissimi giorni fa. 85 anni, più di 40 trascorsi in televisione. Simbolo di un fare la tv con allegria e spensieratezza, ma anche con intelligenza. Il suo sorriso sicuramente è quello che è rimarrà più impresso nella memoria dei telespettatori. Lui che ha fatto programmi per tutte le età. Famoso per il “Drive In“, dove il target era di spettatori di un certo tipo, è diventato conosciutissimo anche per aver affiancato Topo Gigio in varie trasmissioni. Pioniere della tv, insieme ad Ezio Greggio ha condotto la prima sperimentale edizione di “Striscia la Notizia“, nel 1988. “Ciao Gianfranco, resterai sempre tra coloro che ci hanno regalato le migliori risate della nostra vita. Has has fidanken”. Così  Carlo Conti ha ricordato Gianfranco D’Angelo, pubblicando anche una bellissima foto che dice  tutto di lui.