Romina Power, la dura scomparsa della figlia: l’ultima vicenda è ignobile

Romina Power risponde spiccata sulla situazione che riguarda la scomparsa di sua figlia Ylenia Carrisi. Ecco cosa ha detto.

Ylenia Carrisi, è la primogenita della coppia formata da Albano e Romina.

Romina Power spiccata Ylenia
Romina Power (WebSource)

La ragazza che frequentava il King’s College London, nel 1993 cominciò a nutrire una passione per i viaggi a tal punto di voler girare il mondo in solitaria. Con solo uno zaino e il suo diario si autofinanziò il suo viaggio per il Belinzè perché voleva scrivere un libro sugli artisti di strada e sui senzatetto.

Durante il periodo natalizio, suo fratello Yari decide di farle una sorpresa scoprendo che 24 ore prima, sua sorella era partita per New Orleans.

Il 1 gennaio 1994 (31 dicembre in Lousiana a causa del fuso orario), la ragazza chiamò la sua famiglia e la telefonata si svolse in maniera tranquilla rispetto quella del giorno precedente in cui Ylenia discusse con suo padre Albano contrario alla sua partenza in New Orleans.

La ragazza, dopo questa telefonata sparì misteriosamente, gli ultimi avvistamenti risalgono al 6 gennaio 1994 secondo la proprietaria dell’hotel in cui aggiornava mentre guardiano notturno dell’Audubon Aquarium of the Americas dichiarò di aver visto una ragazza bionda gettarsi nelle acqua del Mississippi con aria depressa dopo aver detto che lei apparteneva alle acque.

Romina Power Ylenia Spiccata
Ylenia Carrisi (WebSource)

Con lei c’era Alexander Masakela trombettista che aveva conosciuto nel suo viaggio che dichiara di aver dormito in hotel in camere separate.

Diventato il primo sospettato venne arrestato e rilasciato per via di mancanze di prove, ma Romina Power ha sempre pensato che l’uomo l’avesse drogata e segregata per poi farla entrare in un giro sporco come quello della tratta delle bianche.

Nel 2011, dopo molti anni, si scopre che l’uomo aveva drogato altre donne e usava dei documenti falsi rispetto a quelli del periodo in cui frequentava Ylenia. Nello stesso anno mentre Romina riteneva sua figlia ancora in vita, suo padre Albano credeva alla versione del guardiano.

Nel gennaio 2013 il cantante presentò istanza di dichiarazione di morte presunta della figlia Ylenia al tribunale di Brindisi. La morte presunta di Ylenia in data 31 dicembre 1993 fu dichiarata il 1º dicembre 2014 con sentenza da parte del tribunale di Brindisi lasciando Romina profondamente amareggiata per la decisione dell’ex marito.

La replica spiccata di Romina

Romina spiccata risponde Ylenia
Albano, Ylenia Carrisi & Romina Power (WebSource)

Secondo alcune indiscrezioni, Yari Carrisi, avrebbe incontrato negli ultimi tempi a Santo Domingo sua sorella Ylenia, scomparsa nel 1993, che pare non avrebbe nessuna intenzione di tornare in Italia.

L’uomo ha confessato di non essere mai stato in quel posto e di essere molto deluso da quanto dai giornali che dichiarano il falso.

Romina Power, invece, ha avuto parole molto più dure ed ha chiesto il rispetto per questa storia.

“Quando la smetterete di raccontare balle? Riempite la testa delle persone con notizie false, abbiate rispetto per la mia famiglia”

Romina Power figlia Ylenia replica
La replica di Romina Power (Instagram)

Anche Albano ha voluto dire la sua “Smettetela di speculare sulla nostra famiglia” – dichiara il cantante – “Evidentemente parlare di Ylenia vi fa vendere di più. Ora Basta”.