Barbara D’Urso, dalla separazione al dramma del tumore in famiglia: “sempre attaccata a tubi e flebo”

Terrore puro per Barbara D’Urso, un’esperienza da brividi. Racconta di un particolare della sua vita a contatto con un terribile tumore

Nel corso degli ultimi anni Barbara D’Urso è stata in grado di ottenere un successo sempre più grande. Una presentatrice amata ed apprezzata dal pubblico, spostandosi dietro ai riflettori da Pomeriggio Cinque fino a Live non è la D’Urso. La conduttrice del Biscione ottiene sempre un gran numero di ascolti, ma oltre ad essere seguita sul piccolo schermo, anche sui social ha molti seguaci e follower.

barbara d'urso

Nonostante il suo successo, la D’Urso ha comunque un certo riserbo per quanto riguarda la sua vita privata. Tuttavia si sa che è stata sposata, dal 2002 al 2006, con Michele Carfora. Un’amore dalla breve durata, ma intenso e passionale. A quanto pare, la separazione fu voluta da entrambi, tant’è che fu molto civile.

Una vita non sempre facile quella di Barbarella, segnata da vecchie ferite, quando lei era ancora una bambina. La D’Urso, a soli 11 anni, ha subito un grave lutto in famiglia. Sua madre Vera morì a causa di un linfoma di Hodgkin. La conduttrice a Pomeriggio 5 parla di quel periodo buio e rivela tutti i dolori che ha provato in quel momento e che l’hanno segnata nel profondo.

La malattia in casa di Barbara D’Urso

barbara d'urso

“il linfoma di Hodgkin è un tumore del sistema linfatico che conosco molto bene. 55 anni fa non era conosciuto e non si poteva curare, tanto è vero che la mia mamma che era molto giovane l’ho persa così. Invece adesso questo linfoma si cura”. Vera, la madre della D’Urso, aveva sol 40 anni quando è scomparsa. Purtroppo ha lasciato un grandissimo vuoto dentro casa.

Dopo qualche tempo il padre della D’Urso sposò un’altra donna, ricoprendo il ruolo di seconda mamma. Tuttavia la conduttrice napoletana porta ancora dentro di sè un gran dolore, un vuoto incolmabile. Un ricordo che accompagna il suo cuore per tutta la vita. In un’intervista a Verissimo, Barbara D’Urso spiega: “Mi mancavano gli abbracci, lei era sempre attaccata a tubi e flebo e abbracciarla era molto difficile. È stata bloccata a letto per lunghi anni”.

Difatti la conduttrice racconta che ha ancora oggi un po’ di difficoltà nell’abbracciare qualcuno. Un vero trauma, che porta sempre con sé. Confessa che, nonostante 15 anni di analisi ed aiuti ancora sente una mancanza che non riesce a colmare in nessun modo. Poi conclude dicendo che ama alla follia i suoi figli, ma questo è un’altra cosa.