Gerry Scotti, migliaia di dollari per combattere la malattia: la verità inaspettata

Non tutti sarebbero stati capaci di gesti come quello che del popolare presentatore televisivo. Ecco cos’è che ha sorpreso i fans

Simbolo di Mediaset, Gerry Scotti è nei cuori degli italiani da ormai più di 30 anni. La sua lunga carriera inizia negli anni 80 come DJ nelle radio private e negli eventi. Nato a Pavia, inizia a studiare giurisprudenza dopo aver fatto il liceo classico. Abbandonerà ben presto gli studi universitari, con grande dispiacere della famiglia, per dedicarsi totalmente alla sua vera passione, la musica. Da subito molto popolare e attento alle sensibilità dei giovani, ha vissuto anche una esperienza nella politica. E’ stato infatti parlamentare nei primi anni 90, quando era all’apice della popolarità tra i più giovani.

Durante la sua carriera Gerry ha fatto di tutto. Non solo presentatore, ma anche attore, doppiatore e autore per programmi tv. 64 anni, un tempo anche attore di sit-com e film di Natale, tra poco inizierà un’altra sua avventura con un programma tutto nuovo, “Scene da un matrimonio” e sta continuando le riprese per “Caduta libera“, uno dei suoi ultimi programmi. Gerry ha attraversato anni e anni di televisione italiana, lasciando una impronta indelebile nei cuori di varie generazioni di telespettatori. Il suo stile sempre allegro, ma mai frivolo e mai sopra le righe, ha da subito catturato sia grandi che piccoli.

Così Gerry ha tentato di combattere la sofferenza

Successo nel lavoro e successo nella vita personale vanno di pari passo per Gerry. Il presentatore lombardo è quello che si dice “un cuore d’oro“. Abbiamo avuto di notarlo durante i suoi programmi, per come si relazione con i concorrenti. Mai una battuta fuori posto, sempre grande garbo anche nel proporre scherzi e battute simpatiche. Lo “zio Gerry” ha avuto modo, durante le sue esperienze, di venire a contatto con tantissime sensibilità e per questo conosce bene il dolore delle persone. Essendo una persona generosa, non si fa mai scappare l’occasione di fare del bene a chi è più in difficoltà

Infatti Gerry è rimasto molto colpito dalla storia di un bambino di nome Martin, la cui famiglia era in difficoltà per pagare le sue cure e tutta l’assistenza di cui aveva bisogno. Il piccolo di appena 2 anni, infatti, era affetto dalla sindrome di Down. Gerry non ha perso tempo. Ha fatto subito una donazione personale di 5mila euro per le sue cure e la sua assistenza. Un gesto davvero bellissimo che riguardato anche tutta l’associazione “Vola con Martin oltre il 21”.