Lory Del Santo, la confessione sul figlio suicida: “Una malattia talmente diabolica..”

La showgirl torna a parlare di un argomento molto doloroso e svela un particolare che non tutti sapevano. Ha sofferto tanto, ma ha cercato sempre di stargli vicino.  

Parlare dei propri dolori non è mai facile e quando a farlo è un personaggio famoso, si è subito portati a pensare che lo faccia solo per pubblicità a sé stesso. Il caso di Lory del Santo non è così. La showgirl conosce bene cosa sia il dolore e le sue parole sono sempre state sincere. Donna molto affascinante, debutta giovanissima nel mondo dello spettacolo. All’età di 16 anni nel 1975, facendo la valletta al Festivalbar. Da questo momento la sua carriera decolla e dopo soli tre anni, approda sul al cinema nel film di Bolognini “Dove vai in vacanza?”, poi recita con Adriano Celentano nel film Geppo il folle

Lory Del Santo
Famosissima la sua storia con il grande chitarrista Eric Clapton negli anni 80, Lory raggiunge il massimo della notorietà proprio in quel periodo. Molti infatti la ricordano come la sexy bigliettaia del programma tv “Drive In” e per molte pellicole sexy. La sua vita privata è sempre stata molto turbolenta. Tra i suoi pretendenti ci sono sempre stati uomini di grande successo: George Harrison, Richard Krajicek, Gianni Agnelli, Roberto Mancini e Fabio Galante. Lory ha anche dichiarato di aver avuto una storia di una notte con l’ultimo compagno di Lady Diana, Dodi Al Fayed

Lory e la straziante malattia del suo povero figlio


La vita di Lory è stata tutt’altro che facile, nonostante i successi e la fama. Ha un figlio da Eric Clapton, ma a causa di una disgrazia il piccolo muore dopo pochi anni di vita. “Tears in heaven” è la struggente canzone che Eric gli dedicherà. Le disgrazie però non finiscono per la bella showgirl. A 19 anni infatti, Loren, il figlio avuto dalla relazione con il produttore Silvio Sardi, si toglie la vita. Il colpo è durissimo da mandare giù ed accettare. Ma Lory torna a parlare del doloroso episodio.

Si immagina sempre che una persona depressa che si tolga la vita sia giù di morale, ma questa è una malattia talmente diabolica che mi sono chiesta come ho fatto a non accorgermene” – ha rivelato Lory. Loren infatti soffriva di anedonia, una malattia psichica terribile, simile alla depressione, che l’ha portato al suicidio. La mamma aveva scoperto la malattia dopo aver visto degli scritti dello stesso figlio, descrivendoli così: “Diventava un’altra persona. Era due persone nella stessa persona. Aveva delle visioni”. L’anedonia è una patologia che si conosce purtroppo ancora poco: E’ una patologia terrificante, congenita – ha spiegato Lory – ce l’hai sottopelle come nascosta, non è evidente, porta alla degenerazione delle cellule cerebrali, porta alla mancanza di desiderio e di provare piacere”.