Laura Pausini, la malattia in famiglia che l’ha devastata: il fatto è da lacrime

La cantante ha dovuto affrontare un duro colpo che l’ha molto addolorata. La sofferenza è tremenda e non riesce ad andare via

Quando succede una disgrazia o un lutto, non importa se si è un personaggio di famoso e di successo. Il dolore è uguale per tutti, ricchi e poveri. Non fa eccezione Laura Pausini, probabilmente una delle cantanti più amate dagli italiani, cresciuti con lei a suon di canzoni d’amore. Laura ha lasciato a intere generazioni un segno della sua arte. Canzoni come “La solitudine“, con la quale debutta al Festival di Sanremo, “Una storia che vale“, “Strani amori“, sono pietre miliari nei ricordi di ognuno di noi.

La cantante ha sempre avuto una carriera piena e soddisfacente. Moltissimi anche i suoi tour mondiali e gli album tradotti in altre lingue, soprattutto in spagnolo. Ultimamente ha anche sfiorato la vittoria agli Oscar per la miglior canzona originaleIo sì (Seen)”.  Laura è una persona di ottimi sentimenti, come testimonia anche la sua vita privata, mai al di sopra delle righe. La relazione con il suo primo produttore, Alfredo Cerruti junior, dura dal 1993 al 2001. Dal marzo 2005 ha una relazione con il suo produttore artistico e chitarrista, Paolo Carta da cui nel febbraio 2013 ha avuto una figlia, Paola.

L’immenso dolore di Laura, in tanti la spingono ad andare avanti

Una persona sensibile e di buoni sentimenti come Laura, affronta tutte le situazioni in maniera aperta e passionale. Come per gli avvenimenti positivi, cosi per gli avvenimenti negativi. Ultimamente ha dovuto affrontare un episodio che l’ha messa a dura prova, da cui ancora non si è ripresa del tutto. Molto legata alla famiglia, non accetterebbe mai che a qualcuno che le sta a cuore potesse succedere qualcosa di brutto. Invece è proprio quello che ha dovuto affrontare.

La cugina Roberta ha infatti perso la sua bambina, Francesca. La piccola è morta a soli 3 anni a causa di una grave e rara malattia genetica, la sindrome da delezione 1p36. Non si sa molto di questa tremenda malattia. La madre della bambina ne aveva parlato in un blog aperto allo scopo di sensibilizzare i lettori su questa patologia. Sul blog, intitolato proprio ‘1p36’, Roberta raccontava le difficoltà di affrontare un invincibile nemico. “Ho una cugina straordinaria, una donna coraggiosa, una mamma per sempre – ha detto Laura in tv e sui social – “Sono molto commossa perché non riesco ad immaginare il suo dolore, mi sento come se volessi respirare e non so come si fa. Non posso immaginare come possa essere per lei“. D’altronde Laura sa cosa vuol dire avere un figlio, ma non cosa vuol dire perderlo.