Filippo Nardi, il dramma che l’ha colpito: “Costretto a mangiare solo…”

Il conduttore Filippo Nardi ha raccontato il suo terribile dramma, nessuno si aspettava una confessione del genere

Un volto molto noto della televisione italiana è quello di Filippo Nardi. Il conduttore televisivo ha raccontato di aver vissuto un vero e proprio dramma che lo ha costretto a mangiare solo patate. Si tratta di una cosa molto grave, di cui non ha parlato facilmente.

 

Lui sicuramente è un personaggio molto chiacchierato, famoso per le sue partecipazioni problematiche ai reality. La prima volta andò al Grande Fratello nel 2001, ma decise di ritirarsi perché non riusciva a sopportare le rigide regole dello show. Rientrò nella casa nel 2020, in occasione del Grande Fratello Vip, ma anche stavolta l’esperienza non fu felice: fu squalificato dopo aver rivolto frasi sessiste verso Maria Teresa Ruta.

Nonostante questo, la sua carriera è decollata facilmente. I periodi bui, tuttavia, non sono mancati e un grave dramma lo ha colpito.

Filippo Nardi, il dramma che lo ha colpito

La vita di Filippo Nardi sembrava perfetta. Aveva una discreta carriera nel mondo dello spettacolo, che lo ha portato a lavorare alle Iene come inviato e a presentare numerosi show, come l’anteprima del Festivalbar e Miss Muretto. Ha partecipato, inoltre, a vari programmi nel ruolo di opinionista, per esempio a Mamma mia che settimana e a Domenica live, al fianco di Barbara D’Urso.

La sua esperienza con i reality non è finita con il Grande Fratello, ma è proseguita con L’isola dei famosi nel 2018, dove è stato eliminato alla settimana puntata senza aver creato stavolta troppi problemi. A un certo punto è arrivato anche l’amore, quando ha incontrato Benedetta Dolfi, dalla quale ha avuto il figlio Zack.

Tuttavia, nonostante i successivi lavorativi, la sfortuna è sempre in agguato e ha colpito l’e gieffino molto duramente. Ecco cos’è successo.

Filippo Nardi ha rilasciato un’intervista a Chi, dove ha raccontato di aver vissuto un periodo molto duro, durante il quale poteva mangiare solo patate. Dopo la separazione dalla moglie, è caduto in una grave crisi economica quando si è improvvisamente ritrovato senza un soldo. Fu costretto a vendere la casa di Milano per trasferirsi vicino a Firenze e di colpo non sapeva più come crescere il suo bambino. “Potevo mangiare fuori tutte le sere e invitare 6-7 persone e spendere ogni volta 500-600 euro. Sono passato a non poter andare a mangiare una pizza con mio figlio. Se lo portavo al cinema poi per qualche giorno dovevo mangiare solo patate“. Oggi la situazione sembra essere migliorata.