Mara Venier, la tragica esperienza: “A stento trattenevo le lacrime ..”

La conduttrice tv più amata di tutte svela un episodio che nessuno avrebbe mai immaginato. Da giovane ha dovuto subire tremendi attacchi. Ancora oggi è una ferita aperta

Anche le star nascondono un passato sofferente. Anzi a volte proprio il loro passato fatto di sofferenza e disagio è la cosa che li ha resi più forti e pronti ad affrontare l’esposizione al grande pubblico e alla critiche. Anche la “zia” della tv italiana non fa eccezione. Mara Venier è la regina incontrastata dei pomeriggi domenicali in tv. Intere generazioni cresciute con il suo sorriso e la sua spontaneità hanno assicurato alla bella romagnola un successo incredibile tra i grandi e i piccini.  

Mara Venier

La sua carriera inizia grazie alla sua bellezza e a come “buca lo schermo“. Infatti è il 1973 quando Sergio Capogna la sceglie per il suo film Diario di un Italiano. All’epoca poco più che ventenne, per la giovane Mara è il trampolino di lancio. Farà altre produzioni con Dario Argento per poi sbarcare nel mondo della televisione. Canta giro, Luna Park, La zingara, ma soprattutto Domenica In sarà il posto dove riuscirà a far emergere tutta la sua spontaneità e il suo carattere allegro.

Mara e quella tremenda discriminazione, un dramma che l’ha segnata

mara venier

Il carattere di Mara, cosi solare e positivo, si è però formato grazie a un passato di ragazza non proprio serena. In molti hanno dovuto e devono spesso affrontare problematiche simili negli anni della gioventù e purtroppo è capitato anche a lei. Ultimamente si è si è lasciata andare ad alcuni ricordi della sua adolescenza che l’hanno profondamente segnata. La rivelazione di Mara è è stata una di quelle che lasciano stupiti: “Non ero una bambina felice. A scuola sono stata bullizzata per il motivo più squallido, e cioè la povertà della mia famiglia, Per questo i compagni di classe mi discriminavano e mi emarginavano” – ha detto Mara. Questo tipo di problema sarebbe iniziato quando a scuola si è saputo che la madre era stata costretta a chiedere il sussidio che spettava alle famiglie indigenti.

La famiglia di Mara infatti non è mai stata una famiglia molto agiata, anzi. Questo però per lei non è stato affatto un ostacolo nella sua vita. Mara è stata molto infelice “A volte tornavo a casa che a stento trattenevo le lacrime, ma bastava la presenza di mia madre per rincuorarmi“. La conduttrice ha infatti svelato che aveva un bellissimo rapporto con la madre: “Mia madre ha sofferto tanto per questa situazione, ma quando sono diventata famosa si è presa la sua rivincita“. La conduttrice infatti ha fatto un gesto piccolo ma davvero commovente. Le ha dedicato il libro Mamma, ti ricordi di me?. Elsa Masci, cosi si chiamava, malata di Alzheimer, è scomparsa nel giugno del 2015.