Gerry Scotti, la malattia che poteva ucciderlo: “tutti sperano di non prenderlo..”

Gerry Scotti ha avuto una malattia che ha rischiato di ucciderlo. I giorni di ricovero sono stati un vero e proprio incubo 

 

Ogni giorno un grande numero di persone deve fare i conti con delle malattie e patologie particolari. C’è chi riesce a scamparla, ma anche chi invece si è sentito scivolare via dalle mani la propria vita. Dalle persone comuni ai personaggi del mondo dello spettacolo, anche Gerry Scotti è stato colpito da un brutto mostro che l’ha molto provato. Il conduttore oggi sta bene, ma ha voluto raccontare la sua esperienza con un virus in particolare.

gerry scotti

Intervistato dalla trasmissione radiofonica Deejay chiama Italia, Gerry Scotti ha raccontato a Linus e Nicola Savino il dramma che ha vissuto nel momento in cui è stato ricoverato per il contagio da Coronavirus. Il simpatico conduttore si è ritrovato di fronte un momento veramente drammatico e spaventoso. “Il coronavirus che tutti sperano di non prendere, e nel momento in cui purtroppo si viene colpiti, la speranza si sposta nel fatto di aver contratto una forma più lieve”.

Gerry racconta che, quando ti accorgi che i medicinali non bastano per riprenderti, raggiungi l’ospedale per avere delle risposte in merito a quello che stai passando. Lì, fortunatamente, ci sono dei veri esperti in merito che possono realmente aiutarti a risolvere il problema che al momento di affligge e che non sai di cosa si tratti. Inoltre lo Zio Gerry afferma che non puoi fare altro che fidarti.

Gerry Scotti ed il ricovero in ospedale in condizioni particolari

gerry scotti

Durante il ricovero di Gerry Scotti erano state molte le voci circolate sul web che parlavano di cosa stesse vivendo, alcune delle quali vedevano il conduttore in terapia intensiva in condizioni di salute importanti. Prontamente lo staff di Gerry Scotti ha smentito dicendo “Gerry Scotti sta bene. Non è mai stato in terapia intensiva. Le sue condizioni sono in netto miglioramento e tutti i valori sono rientrati nei parametri, tanto che dovrebbe tornare a casa nei prossimi giorni”.

“È in ospedale a Milano, dove è andato soprattutto per avere un’assistenza costante”. Gerry Scotti, durante l’intervista, racconta di essere stato nell’anticamera della terapia intensiva. Egli ha trascorso quei giorni tristi in una stanza che poteva essere considerata al 50% normale ed al 50% come quella intensiva, ma comunque dove è dovuto rimanere per 36 ore.

Zio Gerry afferma che sono state le ore più lunghe della sua vita. Fortunatamente il conduttore oggi sta bene ed è tornato in piena forma. Di certo, ha affrontato un dramma che ricorderà per il resto della sua vita.