Fabrizio Moro, il dettaglio piccante: “non lo facevo più per questo…”

Fabrizio Moro rilascia una confessione molto intima e particolare. La sua vita privata era arrivata ad un momento critico 

 

Il 2018 è l’anno in cui il Festival di Sanremo ha visto come vincitori Ermal Meta, insieme a Fabrizio Moro con il brano Non mi avete fatto niente. Ed è proprio in questa occasione che quest’ultimo ha voluto confessarsi nel corso di un’intervista. Senza girarci troppo intorno, ha parlato del suo trascorso e dell’abuso che ha fatto di alcol e droga. Ma andiamo a vedere nel dettaglio come mai.

Fabrizio Moro

A causa di questi suoi vizi, è lo stesso cantante ad affermare di aver rinunciato al sesso per un certo periodo di tempo in quanto spaventato dalle varie malattie che si possono contrarre. La sua dichiarazione, difatti, lascia un segno di ciò che ha vissuto. “Per anni ho abusato di alcol e droghe. Ho iniziato a 18 anni: con gli amici andavo in discoteca e prendevo pasticche, tipo l’ecstasy, per ‘sballare’. E l’alcol scorreva a fiumi. Poi a 27 anni ho smesso”.

Oggi il cantante Ha 46 anni e racconta di avere due bellissimi figli di nome Anita e Libero. Ed è proprio per la loro nascita e dono ogni giorno, che oggi può dirsi grato di aver preso la decisione di disintossicarsi. Durante l’intervista in questione si è definito come un vigliacco, in quanto molto spaventato dalla morte.

La confessione di Fabrizio Moro

Fabrizio Moro

Inoltre racconta che c’è stato un momento del suo passato in cui ha iniziato a stare male ed a sentirsi molto debole. Per questo motivo ha preso la decisione di recarsi dal dottore per farsi prescrivere le analisi del sangue. Nel momento in cui si è trovato faccia a faccia con i risultati, il cantante non ha potuto fare altro che spaventarsi ed iniziassi a preoccupare.

A causa del suo abuso di alcol e droghe in gioventù, ha avuto dei problemi che si sono riflessi anche con il sesso e con il genere femminile. Nel momento in cui ha capito che l’unica soluzione era quella di disintossicarsi, nella sua mente è iniziato un altro timore. A causa della paura di poter contrarre qualsiasi tipo di malattia, ha iniziato a vivere la sua vita con molta diffidenza e profonda lontananza.

Tutto ciò si è trasformato molto presto in ipocondria. Ha iniziato a trascorrere tutte le sue giornate chiuso in casa e, l’unica uscita che si concedeva, era quella in un ospedale lì vicino. Aveva problemi anche nei i rapporti con le donne in quanto, per paura di poter essere infettato da qualsiasi tipo di malattia, aveva scelto di non avere più incontri sessuali con nessuno.

Ed è per questo motivo che Fabrizio Moro ha vissuto un periodo della sua vita in totale astinenza e lontananza da chiunque. Proprio per essere sicuro di non contrarre nessuna patologia, la quale avrebbe potuto solo che aggravare ulteriormente la sua ipocondria.