Gabriel Garko, dalle violenze subite alla devastante malattia: “Mi hanno…”

Bello e impossibile, l’attore e modello italiano ha dovuto affrontare non solo una grave malattia, ma anche tante aggressività che lo hanno molto ferito. Ecco di cosa si tratta

Gabriel Garko, il sex symbol della televisione italiana, è da tantissimo tempo sulla cresta dell’onda. La sua carriera inizia nel 1986 vincendo il concorso de “Il più bello d’Italia”. Dopo di questo Gabriel entra prepotentemente nel mondo dello spettacolo. Destinato sin dall’inizio a far innamorare i telespettatori grazie al suo fasciano, inizia a partecipare a programmi tv come La signore della città, Troppo caldo. E’ anche il protagonista di molti fotoromanzi. Il successo vero e proprio arriva però nel 2006 con la serie tv, Onore e Rispetto. Oltre alle fiction, ha preso parte in numerosi film, tra cui Le Fate Ignoranti di Ferzan Ozpetek, Callas Forever di Franco Zeffirelli, Senso ’45 di Tinto Brass.

 

Gabriel garko

Il successo vero e definitivo arriva però nel 2016, quando conduce insieme a Carlo Conti il Festival di Sanremo. In questa occasione riesce infatti a far emergere tutta la sua simpatia e auto ironia, caratteristiche che lo renderanno irresistibile al grande pubblico. Molto ambito dai salotti televisivi, Gabriel ha spesso raccontato la sua difficile vita. Tutto ciò lo ha fatto apprezzare per la sua sincerità e schiettezza, merci rare da trovare in personaggi dello spettacolo.

Le sofferenze di Gabriel, una vita difficile ma lui non si arrende

La vita di Gabriel non è stata per niente facile. E non lo è ancora tutt’oggi. Essere personaggi famosi porta con sé un carico di responsabilità e pressioni che non sempre si riescono a mantenere. L’attore ha raccontato di aver sofferto di malattie anche molto gravi e di non essersi ancora ripreso del tutto. Durante un viaggio in aereo infatti ha sofferto di problemi di respirazione. Gabriel ha poi subito contattato un medico. Purtroppo chi lo prende in cura non si rende conto subito di cosa soffre e sbaglia le cure. “Ti danno la cura assicurandoti che non ci sono controindicazioni – ha spiegato – invece, all’improvviso, la faccia ti si gonfia come un pallone e magari sei sul set“.

Decide quindi di cambiare medico e quindi terapia. Stavolta gli dicono che ha dei seri problemi alla tiroide: “Bisognerà riequilibrare i valori ma nel frattempo sembro una fisarmonica: gonfio, sgonfio, gonfio – ha raccontato. Va incontro cosi a una trasformazione fisica vera e propria, quasi sfigurato in volto. Per questo ha subito violenze e attacchi di ogni tipo: “Faccio questo lavoro da molti anni eppure sono rimasto senza parole davanti a tanto furore mediatico. Davanti alla gioia maligna di tanti giornalisti che hanno pubblicato immagini e titolato articoli senza verificare, senza interpellarmi“. Gabriel però ha la scorza dura: “Ma io devo anche ringraziarli questi professionisti dell’odio perché mi hanno svegliato, ho stanato i finti amici e ho scoperto quelli veri