Michelle Hunziker, il dramma nella sua famiglia: Tumore al cervello ed altre malattie

La bella svizzera dovrà affrontare prima o poi una situazione di cui in questi anni non ha mai parlato. Nessuno avrebbe immaginato una cosa simile, ecco di che si tratta

Bella e sorridente, la vira di Michelle Hunziker è cambiata quando a soli 17 anni decise di partire per Milano: voleva trovare un lavoro nel campo della moda. Tante porte in faccia, ma lei non si è mai arresa. Dopo gli inizi al fianco di Paolo Bonolis ne “I cervelloni“, Michelle conquista il grande pubblico con “Zelig” su Mediaset, dove resta al fianco di Claudio Bisio per 4 anni. Il successo di pubblico arriva con ‘Scherzi a Parte’, poi il ‘Festivalbar’ e ‘Superstar Tour’. Subentra poi anche nella conduzione di ‘Striscia la Notizia‘ nel 2004/2005. Nel 2007 c’è la consacrazione definitiva: insieme a Pippo Baudo conduce il ‘Festival di Sanremo’.

 

Michelle Hunziker

La sua vita sentimentale è sempre stata movimentata. Fece scalpore all’epoca, la sua prima relazione con il conduttore televisivo Marco Predolin, 25 anni più vecchio di lei. Michelle però è famosa per la sua storia d’amore con Eros Ramazzotti dal quale ha divorziato nel 2009. Nel 2011 ha fortunatamente ritrovato l’amore grazie a Tomaso Trussardi. La sua storia però non è solo fatta di successi e amori, ma anche di problemi e disagi mai risolti e che non ha mai affrontato.

Michelle e il fratello dimenticato: “Perché mi fai questo?”

Michelle è famosa per il suo carattere sempre allegro e solare, per il suo sorriso e la sua vitalità. In realtà però nasconde un passato molto particolare che nessuno ha mai saputo. Non lo ha neanche descritto nel suo libro autobiografia “Una vita apparentemente perfetta”. La bella showgirl infatti non ha svelato tutti i dettagli della sua vita, anzi ne ha tenuto fuori uno molto scomodo che nessuno avrebbe mai immaginato.

Si tratta di Andrea, fratello ‘segreto’ di Michelle. Lui, malato e reduce da un tumore al cervello, accusa la sorella di averlo dimenticato e, attraverso una lettera pubblicata dal settimanale DiPiù, le chiede di mettersi in contatto con lui: “Nella tua biografia hai parlato di tutta la nostra famiglia ma non hai scritto neanche una parola su di me. Cinque anni fa mi hanno diagnosticato un tumore al cervello. Sono sordo e quasi muto. Fortunatamente il peggio è passato e il male è stato rimosso. Ma perché mi hai cancellato dalla tua vita? Sembra come se per te io non esistessi. Ti voglio ancora bene, sono quasi dieci anni che non mi cerchi e non ti fai viva, ma nonostante questo io ti perdono, ti aspetto, sono qui e voglio riabbracciarti