Avete mai visto Daiana, la sorella di Silvia Toffanin? La somiglianza è sconcertante

La bella conduttrice televisiva ha una sorella che le somiglia tantissimo, le due però hanno scelto strade di vita diverse. Ecco chi è

Avere una sorella è sempre una fortuna. Qualcuno su cui poter contare, che ti conosce da sempre, che ha fatto con te tante esperienze da bambina, è un tesoro di inestimabile valore. La pensa cosi anche Silvia Toffanin, la presentatrice ed ex velina. Più volte ha detto che è molto affezionata alla famiglia, senza non sarebbe mai riuscita a superare gli ostacoli che questa difficile professione mette davanti. Tutti ricordiamo Silvia come una delle prime “letterine” del gioco televisivo condotto da Gerry Scotti, Passaparola.

Gabriele Costanzo francesca quattrini

Silvia però è riuscita a fare strada nel mondo della televisione e a non fermarsi al semplice ruolo di valletta. Inizia infatti a condurre programmi su rete 4, fino a quando arriva la svolta con “Verissimo“, il salotto di Canale 5 dove è ormai protagonista da molto tempo. Stile sobrio, Silvia mostra sempre una grande empatia verso i suoi ospiti. Cerca infatti di metterli a loro agio, trattandoli non come star ma come persone che vengono a raccontarsi con i loro successi e le loro debolezze.

Silvia e Daiana, belle dentro e fuori

Visto che Silvia è una persona molto riservata, conosciamo molto poco della sua vita privata. Sappiamo che ha una relazione dal 2001 con Piersilvio Berlusconi e due figli Lorenzo e Sofia, ma non si è mai conosciuto molto sulle sue abitudini. Fondamentale è per lei il sostegno della famiglia, della madre e del padre soprattutto. Originaria di un piccolo paesino vicino Vicenza, Cartigliano, Silvia è cresciuta con i valori della famiglia e del rispetto. In famiglia però c’è anche una persona molto importate per lei, con la quale ha condiviso le gioie e i dolori tipiche delle bambine.

Stiamo parlando di Daiana, sua sorella. Vederle insieme è molto raro, ma non ci si può non accorgersi della loro incredibile somiglianza. Diversissime per le strade che hanno scelto, sono invece molto simili non solo per l’aspetto esteriore, ma anche per quello interiore. Essendo cresciute insieme infatti hanno condiviso le stesse esperienze, che hanno formato i loro caratteri. Silvia poi si è staccata dalla realtà provinciale, mentre Daiana ha voluto rimanere nel suo paese d’origine, dove lavora e vive in maniera serena.