Fiorello, la scoperta dei numerosi tumori: “Per 20 giorni..”

Quando Fiorello ha scoperto dove fosse il tumore non ci ha voluto credere. Si tratta di una parte intima del suo corpo 

 

Un duro periodo che ha dovuto affrontare con il coraggio sempre tra le mani, Fiorello decide di far chiarezza su ciò che lo ha colpito anni fa. Un vero e proprio frontman che ci ha permesso di conoscerlo in ogni sua sfaccettatura. Simpaticissimo ma anche dotato di una spiccata sensibilità, negli anni Fiorello si è fatto amare dal pubblico del piccolo schermo sempre di più.

Fiorello

Come tante persone dello spettacolo, anche per lui un giorno la paura si è presentata alla sua porta. Dopo tanto tempo ha deciso di fare chiarezza su ciò che gli è accaduto tempo fa. Fiorello non ha mai avuto bisogno di sfruttare le situazioni per far parlare di sé, soprattutto se iniziamo a passare in rassegna tutta la sua carriera.

Solo negli ultimi anni, ha messo la ciliegina sulla torta con le conduzioni al Festival di Sanremo al fianco di Amadeus. Un duo che è stato in grado di rapire tutti per la loro simpatia ed incredibile verve. Eppure ora arriva il momento di parlare anche di un piccolo neo nella vita del conduttore.

Il tumore e la visita che ha scioccato Fiorello

Fiorello

C’è stato un momento nella vita di Fiorello che lo ha veramente gettato nella preoccupazione più profonda. La preoccupazione era veramente tanta e sempre più in crescendo, ma cercava di combattere il tutto con la sua arma più forte. La simpatia e l’ironia. Si record ancora una visita in particolare, che lo ha scioccato per la sua particolarità. Mentre era con il medico, lui gli ha chiesto di togliersi le mutande.

All’inizio la richiesta del medico lo spiazza del tutto, visto che on si aspettava una cosa del genere. Poi però il dottore gli dice che, purtroppo, può capitare che dei nei preoccupanti possano comparire anche nelle zone intime. “Così ho tirato fuori la bestia…” scherza Fiorello ed aveva ragione il medico. Aveva 7 nei proprio lì. Inoltre afferma anche che si è dovuto operare per via proprio di melanomi. Il suo tumore deriva dalla trasformazione delle cellule che formano la pelle, i melanociti.

“I nei li hanno tolti subito, con le iniezioni di anestetico sul pise**o. Per 20 giorni sono stato come un pacco regalo, ero tutto avvolto ero come un nodulo”. Questo dimostra il fatto che, anche per il suo lavoro, Fiorello per diverso tempo ha dovuto seguire una determinata routine.