Eros Ramazzotti, la malattia che poteva distruggergli la carriera: la difficile operazione chirurgica

Brutta disavventura per il cantante che ha rischiato tanto con un episodio che purtroppo gli è capitato. Ecco di cosa si tratta

Eros Ramazzotti è senza dubbio uno dei cantanti italiani più amati. Conosciuto anche all’estero, ha debuttato al Festival di Sanremo nel 1984. Finora ha venduto quasi 70 milioni di dischi in tutto il mondo. Protagonista di grandissime collaborazioni con artisti  internazionali di incredibile valore come Andrea Bocelli, Luciano Pavarotti, Cher, Anastacia, Tina Turner, Ricky Martin e Joe Cocker. Una attività professionale che gli ha assicurato milioni e milioni di fans in tutto il mondo.

 

Grandissimo amico con Pino Daniele, quando l’artista napoletano è scomparso Eros ha sofferto molto. Nella sua vita però non sono mancate le persone che gli sono state vicino. A partire da Michelle Hunziker, con la quale ha formato una delle coppie più seguite del mondo dello spettacolo. Un amore vero da cui è nata Aurora: la relazione con la showgirl svizzera però si è conclusa nel 2002. Poi ha ritrovato, anche se per breve tempo, l’amore con Marica Pellegrinelli: i due si sono separati nel 2019

Eros e quell’episodio che poteva fargli rischiare la carriera

Nella vita di una persona ci sono momenti in cui le cose possono cambiare definitivamente. Sono episodi per cui molte volte non abbiamo responsabilità. E’ quello che chiamiamo destino. Lo sa bene Eros, che ha rischiato di vedere la sua carriera finita per un brutto incidente. Fortunatamente al suo fianco ci sono sempre state le persone che gli vogliono bene e anche i fans hanno fatto sentire il loro affetto. Il cantante infatti dovuto fare uno stop forzato per un intervento che ha subito.

Si è trattato di un intervento di rizoartrosi alla mano sinistra, ovvero una artrosi al pollice. Non è di per sé grave, ma deve essere curata in tempo e da medici esperti. Se non si interviene subito, l’integrità di altre articolazioni può essere compromessa e far aumentare il dolore. Non poter più usare una mano è per un musicista come Eros una vera sciagura. Fortunatamente l’intervento è andato bene e Eros ha voluto ringraziare di cuore tutte le persone che gli sono state vicine.