Elena Santarelli, dalla tv al dramma: “Dopo il tumore di mio figlio…”

La showgirl confessa di non star attraversando un periodo facile: la brutta esperienza vissuta con il figlio l’ha segnata profondamente. Ecco oggi come sta

Da velina sexy e provocante a mamma premurosa e sensibile. Una trasformazione che in pochi avrebbero immaginato, ma Elena Santarelli ha dimostrato e sta dimostrando di essere molto più che quella bella e spensierata ragazza sempre protagonista in tv. La sua carriera inizia quando vince nel 1998 il concorso Elite Model Look. Ormai donna matura, l’abbiamo vista in programmi come L’Eredità, L’Isola dei Famosi, La Repubblica delle Donne, sempre sorridente e dal volto luminoso.

 

elena santarelli

Protagonista dei famosi calendari sexy di qualche anno fa, ora le ambizioni di Elena sono cambiate: “Cosa sogno di diventare da grande? La nonna” – ha infatti detto ultimamente. Moglie dell’ex calciatore Bernardo Corradi, con lui hanno due figli: Giacomo, 10 anni, e Greta Lucia, 3 anni. Ben presto Elena ha lasciato il mondo dello spettacolo: lustrini e riflettori non si sposavano bene con le necessità di una mamma premurosa e attenta come lei. La sua vita però è stata sconvolta da un evento inaspettato, che l’ha fatta cambiare e maturare ancora di più.

Elena e quel dolore che non vuole andare via

La sofferenza arriva all’improvviso, quando un giorno al figlio Giacomo gli viene diagnosticato un tumore celebrale. Da quel momento inizia il calvario per tutta la famiglia, ma soprattutto per mamma e figlio. Al settimanale F ha detto di aver avuto passato un bruttissimo periodo dopo questa lunga battaglia. La showgirl ha raccontato tutta la storia nel libro “Una mamma lo sa”. I guadagni del libro saranno donati a una associazione che si occupa di ricerca neuro-oncologica pediatrica.

E‘ stato un intervento lungo 14 ore. Nell’attesa, ho ascoltato varie canzoni, tra quelle che mi sono capitate a caso, ho pensato che questa canzone, Leave a Light on, che dice “lascerò una luce accesa” fosse un segno” – ha confidato Elena. Anche se la situazione sembra essersi risolta per il meglio, Elena sta ancora soffrendo: “Dopo il tumore di mio figlio ho avuto un crollo psicologico, ora sono in terapia” – ha infatti detto – “Si chiama Emdr e si basa sul movimento degli occhi tra la psicoterapeuta e il paziente per elaborare il dolore“. Quando Giacomo era sotto terapia Elena ha voluto prendere su di sé tutto il carico: tutto ciò l’ha portata a un crollo emotivo e psicologico.