Milly Carlucci, la malattia incurabile che gli ha cambiato la vita: non può nemmeno mettere un costume al mare

La presentatrice soffre di un disturbo che le condiziona continuamente la vita. Un disagio che cerca in tutti i modi di combattere, ma è davvero difficile

Sorriso luminoso e biondissima, Milly Carlucci è stata ed è ancora una delle più amate e richieste presentatrici televisive. Uno stile garbato e mai sopra le righe ha fatto affezionare i tantissimi telespettatori che sono cresciuti con lei e le sue trasmissioni. Sin dall’inizio la carriera di Milly è fantastica: è il 1972 quando vince il concorso di bellezza Miss teenager. Il suo esordio in tv arriva grazie a Renzo Arbore nel 1976 con L’altra domenica. La sua carriera ha poi conosciuto un successo incredibile.

 

milly carlucci

Tra le tantissime trasmissioni di successo che ha condotto, moltissime sono rimaste indelebili nei ricordi di tutti. Insieme a Fabrizio Frizzi ha presentato Giochi senza frontiere, poi Risatissima, Luna Park e Scommettiamo che. La consacrazione vera e propria, anche se la sua carriera era già straordinaria, arriva nel 1992 quando conduce il Festival di Sanremo con Pippo Baudo e Alba Parietti. Arriva poi il grande successo anche negli ultimi anni: è dal 2005 infatti che conduce il talent show Ballando con le stelle che ottiene ancora oggi successi senza precedenti.

Milly e la sua battaglia contro la malattia

milly carlucci

Purtroppo la vita di Milly non è stata fatta solo di successi e felicità. Tutto quello che le è successo però non ha mai spento il suo splendido sorriso. Un carattere forte come il suo non si lascia abbattere tanto facilmente. Se ne sono accorti anche i tanti telespettatori, che ormai la conoscono come una persona di famiglia. Il suo più grande disagio arriva da una malattia genetica rara che colpisce solo 5 persone su un milione. E’ una malattia per cui non ci sono cure o rimedi, ma solo tentativi di limitare i disagi.

Si tratta della “malattia del sole“, tecnicamente chiamata EPP – protoporfiria eritropoietica. Milly ha raccontato di essersi resa conto di soffrire di questo disturbo in maniera casuale. Stava facendo un giro in barca quando si è accorta che erano comparse molte macchie sul suo corpo. “Da maggio a settembre evito di stare al sole e indosso sempre cappelli a falde larghe, occhiali scuri che coprano completamente gli occhi, magliette a maniche lunghe e pantaloni di cotone fino alla caviglia sia al mare che in montagna” – ha raccontato Milly. Ironia della sorte, una persona dal carattere cosi solare, ha il suo peggior nemico proprio nel sole.