Pippo Baudo, il retroscena drammatico: “un cancro alla tiroide”

Non tutti forse conoscono un retroscena di Pippo Baudo. Le parole del conduttore sono drammatiche e ricche di emozioni 

 

Pippo Baudo è noto oramai da tantissimi anni al pubblico del piccolo schermo. Si tratta di uno dei conduttori che ha fatto la storia della Tv italiana, plasmandone ogni più piccolo dettaglio nel corso del tempo. Storico volto della Rai, è entrato almeno una volta nelle case di tutti noi. Nato in Val di Catania nel 1936, arriva poi a laurearsi in Giurisprudenza.

Pippo Baudo

Poi però insegue il suo sogno, perciò si trasferisce a Roma per venire a contatto con il mondo delle spettacolo. Gli anni ’70 rappresentato il suo esordio ufficiale, muovendo i primi passi in programmi che poi ottengono un successo incredibile. Tra questi basta nominare Domenica In ed il Festival di Sanremo per capire il calibro di questo professionista.

Difatti, Pippo Baudo, ha rappresentato per anni la Tv di un certo livello, diventando fonte di ispirazione per tanti suoi più giovani colleghi. Ben 13 sono le edizioni di Sanremo sotto la sua guida. Anche in Mediaset vanta un carriera da invida. Pippo Baudo, è molto apprezzato e stimato, per la cura che mette nel più piccolo dettaglio del suo lavoro.

Pippo Baudo e la confessione straziante

Pippo Baudo

“L’ho inventato io!”, questo è Pippo Baudo. Un’affermazione che calza a pennello visto che i più grandi nomi del nostro showbiz sono stati scoperti proprio da lui. Nonostante della sua vita professionale si conosce quasi tutto, alcuni aspetti della sua sfera privata potrebbero sfuggire. Uno degli esempi lampanti è la dura lotta contro una malattia molto aggressiva che lo ha spaventato.

Momenti alquanto drammatici e dolorosi sono avvenuti nella sua vita, sopratutto uno lo ha adesso con le spalle al muro. Un tumore alla tiroide molto aggressivo che interrompe la sua serenità, da un momento all’altro. “Nella mia vita ho avuto tante malattie e sono stato operato tante volte. Ad un certo punto della mia vita ho scoperto di avere avuto un cancro alla tiroide ed ho vissuto una vita preoccupatissima. Avevo il cancro e facevo la prima ‘Canzonissima’ della mia vita, erano gli anni ’70”.

Ma nonostante il grave problema, il suo medico scopre una cosa sconcertante. I malati di tiroide che seguiva, compreso il conduttore, potevano trarre conclusioni positive dalla tragica esplosione di Chernobyl. Difatti i bambini che nascevano lì, a causa delle radiazioni, erano grassi in quanto privi di tiroide. Pertanto, con l’utilizzo dello iodio radioattivo, i suoi pazienti potevano guarire?

A quel punto a Pippo Baudo hanno chiesto se voleva far parte di uno studio sperimentale ed accettò. Dopo 7 giorni d’isolamento, incredibilmente, la sua malattia era scomparsa e Pippo Baudo era riuscito a debellare la patologia.