Dodi Battaglia, il tumore al cervello che l’ha distrutto: “l’abbiamo scoperto 11 anni fa”

Dodi Battaglia, chitarrista dell’iconico gruppo dei Pooh, parla della sua vita. La confessione strappalacrime della perdita 

 

Uno dei volti del nostro spettacolo più iconici e grandi di sempre. Il suo nome è Dodi Battaglia, e lui è noto al grande pubblico per essere la chitarra inconfondibile dei Pooh. Dopo la grande scomparsa che hanno dovuto sopportare, i membri del gruppo hanno voluto ricordare nel loro cuore l’amico perso a causa del Covid-19 Stefano D’Orazio.

dodi battaglia

Dal 1968, la voce e la chitarra di Dodi Battaglia ci ha fatto sognare per anni. Un gruppo che, nel corso del tempo, ha portato in alto la musica italiana in un modo che nessun altro è stato in grado di fare. Una notorietà che è esplosa sempre di più senza tramontare mai. Hanno saputo catturate l’attenzione di diverse generazioni, per il loro genuino ed autentico modo di crear musica.

Nonostante il grande successo e la carriera da sogno dei membri dei Pooh, nessuno di loro è stato immune anche a vicende drammatiche e dolori che hanno segnato la loro vita. Una recente scomparsa, che li ha uniti tutti nella tragedia, è stata proprio quella dell’amico e membro dei Pooh Stefano D’Orazio.

Dodi Battaglia, un dolore che non trova mai pace

dodi battaglia

“Ci avevano detto che si stava riprendendo, poi ha avuto un tracollo nelle ultime 24 ore e siamo rimasti tutti senza parole. È stata una cosa brutta, perché lui era il vero collante dei Pooh, riusciva a fare un passo indietro”. Così, Dodi Battaglia parla dell’amico Stefano D’Orazio tragicamente scomparso nell’autunno del 2020.

Un dolore che, però, non è l’unico nella vita di Dodi Battaglia. Difatti, il chitarrista dei Pooh, ha dovuto anche dire addio a sua moglie Paola Toeschi. A causa di un tumore al cervello, Paola, si è spenta per sempre il 6 settembre di questo anno. Aveva solo 51 anni.

“L’abbiamo scoperto 11 anni fa. È stato un percorso molto lungo, doloroso. Alla fine dell’estate scorsa lei ha cominciato a stare peggio di come stava normalmente e ho capito che qui stava succedendo qualcosa. Poi negli ultimi 2-3 mesi ha avuto un down pazzesco. Quella è stata la fase più dolorosa, non c’era più, non interagiva”. Durante la sua confessione, ospite a Storie Italiane da Eleonora Daniele, Dodi Battaglia è spezzato dalle lacrime e dal dolore.

Il tragico momento è avvenuto proprio in coincidenza con il primo giorno di scuola della figlia avuta con Paola. Dodi, andando a riprendere Sofia, le ha detto che la mamma non c’era più. Ha riorganizzato vita e lavoro per stare accanto alla sua bimba. Stanno reagendo bene, ammette Dodi, ma è un dolore che li ha devastati.