Iva Zanicchi, la confessione dopo la malattia mortale: “Non sono più la stessa”

La cantante ha raccontato i momenti bruttissimi che ha passato in questo ultimo anno. Non è ancora facile per lei ricordare come si è sentita, è stata davvero dura.

Momenti davvero difficili per la bella e brava Iva Zanicchi. Un periodo che sicuramente non dimenticherà tanto facilmente, che l’ha segnata in maniera profonda e irreversibile. Lei, uno dei simboli della canzone italiana tutta al femminile degli anni 70, ha fatto rimanere con il fiato sospeso tutti i suoi fans. Nessuno si aspettava potesse accadere una cosa del genere: in certi momenti si è temuto il peggio, ma Iva non ha mai mollato. Ha combattuto e ha cercato di resistere. Le conseguenze però ci sono e si vedono ancora oggi. 

 

Tutti gli italiani hanno un grande affetto verso la grande Iva, autrice di successi che hanno segnato la canzone italiana. “Zingara“, “Come ti vorrei“, sono solo alcuni dei grandi successi che hanno segnato la lunghissima carriera di Iva, che vanta partecipazioni al Festival di Sanremo, Canzonissima e tante altre. Entra definitivamente nel cuore degli italiani quando per anni conduce il programma “Ok il prezzo è giusto” su rete 4. Una popolarità mai scomparsa: ultimamente infatti l’abbiamo vista su Canale 5 per uno speciale sulla sua carriera.

Iva, una vita stravolta dalla malattia

La vita di Iva però non è stata facile, soprattutto nell’ultimo anno trascorso. Durante una lunga intervista al settimanale Voi, la cantante ha raccontato il drammatico periodo che ha vissuto. Sia lei che suo fratello Antonio sono stati infatti ricoverati per diversi giorni in ospedale. Anche loro sono stati contagiati dal Covid. Un periodo davvero duro: dopo una prima permanenza a casa, la cantante fu ricoverata nell’ospedale di Vimercate, a causa di una polmonite bilaterale. Purtroppo la situazione non ha avuto lo stesso epilogo per i due fratelli.

Iva infatti fortunatamente è riuscita a guarire, mentre il fratello no. Il dolore che ancora oggi non la abbandona è davvero straziante: “Dopo la morte di mio fratello Antonio non sono più la stessa, mi manca tantissimo e non riesco a rassegnarmi. Se potessi tornare indietro farei un gran casino… ma ormai…”. A Iva infatti non è stato permesso di salutare per l’ultima volta il caro Antonio, per ovvie precauzioni contro il contagio. Iva però ancora oggi ha raccontato di soffrire della cosiddetta sindrome da long-Covid. La malattia infatti spesso porta purtroppo a conseguenze che si protraggono anche oltre la guarigione.