“Non so quanto mi resta da vivere”: il dramma di Stefano Tacconi

Triste confessione dell’ ex campione della nazionale italiana e della Juventus: una situazione davvero molto difficile che non sta vivendo facilmente. Ecco cosa sta succedendo

Stefano Tacconi, dopo una vita passata a difendere i pali della nazionale italiana di calcio e quelli della Juventus, ora deve pensare a difendere qualcosa di molto più importante. La sua salute infatti non è più quella di un tempo: gli anni passano per tutti e anche per i campioni di un tempo è dura fare i conti con la vita da non più giovani e forti. Invincibile tra i pali, generoso e altruista nella vita di tutti i giorni, Stefano non ha mai smesso di rappresentare un punto di riferimento per tutti i tifosi e gli amanti dello sport. Fa male oggi vederlo cosi e sentirgli dire certe parole. 

 

La sua carriera nel mondo del calcio inizia prestissimo, quando dimostra già un talento fuori dal comune tra le fila dello Spoleto, prima nelle giovanili e poi nella prima squadra. Tutti ricordano poi l’esaltante periodo che ha vissuto ad Avellino, una cavalcata emozionante che ancora oggi tutti i tifosi irpini ricordano con gioia. Dopo quell’avventura arriva per Stefano la grande chiamata da una big: la Juventus. Diventerà la bandiera di quella squadra per quasi dieci anni: le sue prestazioni e il suo carisma faranno infiammare la tifoseria bianconera.

La sofferenza di Stefano: in molti gli sono vicino

La vita di Stefano ultimamente però è più dura del previsto. I suoi voli sono ormai solo un ricordo, ma non certo la sua forza e il suo carisma. Negli ultimi tempi però Stefano ha affrontato una difficile situazione che ha richiesto tutta la sua buona volontà e la sua forza d’animo. Stefano Tacconi infatti è stato ospite a Pomeriggio 5 e ha raccontato la sua delicata situazione con delle parole non molto incoraggianti che hanno preso alla sprovvista tutti in studio.

Un anno e mezzo fa – ha spiegato – mi sono operato alla schiena, con due vertebre fratturate. Ho rischiato di rimanere sulla sedia a rotelle” – ha raccontato il campione – “Non so quanto mi resta da vivere, l’età avanza. Quest’anno ho perso tanti amici, come Paolo Rossi e Diego Armando Maradona. Ho quattro figli e ho sempre pensato alla mia famiglia, adesso voglio riprendermi un po’ di vita e andare ad allenare un anno in Cina. Mia moglie ha minacciato di divorziare se parto. Io, però, ho deciso” – ha aggiunto Stefano, con il solito piglio battagliero che lo contraddistingue.