Stefano Bettarini, il dramma che l’ha dilaniato: “Tuo figlio è grave, è in fin di vita”

L’ex calciatore ha vissuto una tragedia che nessuno avrebbe mai voluto provare: in pochi erano a conoscenza di questo episodio, ecco cosa è successo.

Stefano Bettarini, ex calciatore e ora personaggio televisivo, si è trovato di fronte a un tremendo dramma che lo ha preso alla sprovvista. La sua carriera da calciatore inizia giovanissimo, quando lo notano le giovanili dell’Inter. Da quel momento inizia la sua carriera nel mondo del calcio. Si trova a girare l’Italia in squadre come Venezia, Sampdoria e Fiorentina. Una persona tenace e dal carattere molto forte, che gli ha permesso di superare tutte le avversità che ha incontrato.

 

Finita la carriera da calciatore, Stefano inizia quella nel mondo dello spettacolo. Tutti ricordiamo la sua storia d’amore con la presentatrice televisiva Simona Ventura. Una conoscenza che lo ha lanciato nel mondo dello spettacolo e della televisione. Stefano infatti ha partecipato al Grande Fratello Vip, ma la sua permanenza nella casa più spiata di Italia è durata molto poco. E’ stato squalificato infatti dopo poco, a causa di una bestemmia, seppur involontaria, che ha detto. Oggi Stefano non sta più con Simona, ma vive una storia d’amore con Nicoletta Larini, molto più giovane di lui.

Stefano e il dramma che lo ha sconvolto

Stefano ha vissuto però momenti molto drammatici ultimamente. Nessuno ha il pieno controllo sulla propria vita, sui figli poi, ancora meno. Quello che è successo a Stefano poteva succedere a qualsiasi altra persona, ma, essendo un personaggio pubblico, la notizia ha fatto subito il giro del web. La tragedia che ha vissuto Stefano, infatti, riguarda proprio il figlio Niccolò, avuto con l’ex compagna Simona. Il ragazzo infatti è stato vittima di un’aggressione durante una uscita con gli amici. La situazione è apparsa da subito molto grave, i presenti si sono subito spaventati.

Niccolò infatti ha subito una coltellata: è stato quindi trasportato di urgenza in ospedale. Una corsa disperata che Stefano ricorda ancora con terrore: “Un amico mi è venuto a suonare il campanello e mi ha detto ‘Guarda Stefano, tuo figlio è grave, è in fin di vita, l’hanno accoltellato all’uscita di un locale’. In quel momento ti passano mille cose per la testa. Sono volato immediatamente a Milano“. Fortunatamente il figlio si è ristabilito man mano e tutto è finito per il meglio.