Giorgio Tirabassi, da volto della tv al brutto infarto: ecco come sta

L’attore, uno dei più amati sia in teatro che al cinema, ha vissuto una esperienza davvero drammatica: circondato dall’affetto di chi gli vuole bene, non si è mai arreso. 

Sembra che la vita di Giorgio Tirabassi vada sulle montagne russe: attore di successo, richiestissimo e sempre puntuale, si è trovato ad affrontare ultimamente un episodio davvero molto brutto. Nessuno vorrebbe mai vivere quello che ha provato Giorgio, ma fortunatamente l’attore ha moltissime persone che gli vogliono bene e che lo hanno sempre aiutato. Giorgio non si è mai arreso, d’altronde la sua carriera è sempre stata ai vertici e pian piano ha conquistato sia il cinema, sia la televisione, sia il teatro.

 

Il suo è un talento davvero incredibile: la sua abilità infatti lo ha portato anche a fare il regista. La svolta della sua vita è stato quando è entrato a far parte della compagnia di Gigi Proietti: un gigante che gli ha insegnato tutto su questo mestiere. Con lui infatti Giorgio ha lavorato per quasi 10 anni. Anche con Sergio Citti ha fatto una bella esperienza proprio all’inizio della sua carriera con “Sogni e bisogni” e “Snack bar Budapest”. Lo vediamo spesso anche in serie tv di successo come “Distretto di polizia”, “Squadra mobile”, “I liceali”. E’ riuscito a vincere anche un David di Donatello per il suo cortometraggio “Non dire gatto”.

Giorgio e quel brutto momento che ha fatto preoccupare tutti

Una persona dal grande talento e dalle infinite risorse: amatissimo dal pubblico sia per la sua capacità recitativa sia per il suo carattere ironico e allegro. Proprio questa sua personalità lo ha aiutato senza dubbio a superare i momenti difficili che ha incontrato nella sua vita. Come quello con cui ha dovuto fare i conti ultimamente: Giorgio infatti è stato costretto a un lungo stop dal suo amato lavoro. Era il novembre 2019 infatti quando è stato colpito da un infarto: per fortuna con lui c’erano tante persone e cosi è stato subito soccorso.

Giorgio si trovava sul set del film “Il grande salto” e stavano svolgendo le riprese in Abruzzo. Subito è stato trasportato all’ospedale di Avezzano, dove è stato operato d’urgenza alla coronarie: per precauzione è rimasto sotto osservazione per qualche giorno, prima di fare ritorno a casa sua. Dopo questo episodio, però, Giorgio ha capito che deve cambiare radicalmente il suo stile di vita per non affaticare il cuore. Più movimento fisico e basta sigarette: è bastato poco di questa nuova vita per far dire a Giorgio che si sente molto più energico e scattante di prima.