Nancy Brilli, isolata nella sua famiglia: La drammatica verità

Nancy Brilli ed il duro problema vissuto quando era molto giovane. Ha raccontato tutto nel corso di un’intervista

Dietro le vite luminose e brillanti di personaggi noti nel mondo dello spettacolo, spesso si nascondono storie molto particolari. Tristi ricordi di un passato andato ma che ha lasciato tracce indelebili nei cuori di chi ha vissuto questi momenti. E’ chiaro che quando questi riguardano volti noti nel mondo dello spettacolo, il tutto assume una forma maggiore quando questi episodi vengono a galla.

 

Nancy Brilli
Nancy Brilli (web source)

Nancy Brilli rappresenta senza dubbio una delle donne più belle nel mondo dello spettacolo italiano. Questa donna ha segnato la storia della televisione e del cinema, mostrando quello che è uno spessore assoluto e carisma. Ha saputo cavalcare l’onda del successo non soltanto facendo leva su quella che è nei fatti una bellezza mozzafiato, ma anche su quelle che sono delle qualità artistiche indiscutibili, che l’hanno portata ad diventare una tra le donne più ricercate.

L’attrice romana, classe ’64, ha cominciato la sua carriera diverso tempo fa, quando da giovanissima ha esordito grazie ad una vera e propria casualità. Nancy, di origini ucraine,  era compagna di classe alle scuole superiori di Vittoria Squitieri, figlia del regista Pasquale Squitieri. E cosi proprio con il regista ha cominciato il suo percorso nel mondo del cinema.
Il debutto è arrivato nel 1984, quando Nancy è stata chiamata ad interpretare il ruolo di Miriam Petacci nel film ‘Claretta’ proprio di Pasquale Squitieri. Poi, l’anno successivo, con un ruolo importante nella miniserie TV ‘Naso di cane’ in onda su Rai 2, ancora con la firma di Pasquale Squitieri. Da lì, anni importanti per un’attrice che ancora oggi attira l’attenzione del grande pubblico.

Nancy Brilli, il problema vissuto all’interno della sua famiglia

Nancy Brilli
Nancy Brilli (web source)
La bella attrice non ha vissuto soltanto momenti di grande gioia e soddisfazione. Da giovane, infatti, Nancy ha dovuto affrontare un problema molto serio all’interno della sua stessa famiglia. In molti probabilmente non lo sanno, ma la Brilli ha perso la madre quando era davvero molto piccola. “Ho perso mia madre da piccola. Mi manca ancora adesso, mi faccio un sacco di domande, mi chiedo come sarebbe stata. La malinconia è un trolley che mi porto dietro”, le parole dell’attrice alla trasmissione ‘Io e te’ su Rai1.
E proprio la mancanza di sua madre, ha scatenato una serie di meccanismi che hanno fatto molto male alla piccola Nancy: “Quando lei è morta, la famiglia è esplosa, sono iniziati i litigi. Mi ha cresciuto una nonna che non mi ha mai amato particolarmente, mi vedeva come un peso. Ho una voragine di mancanza d’amore. Avevo una zia che mi diceva che ero volgare, che mi davo delle arie”, le sue amare dichiarazioni.