Mara Maionchi, la confessione sul tumore: “un angolo buio in fondo al cervello”

Mara Maionchi ha avuto una brutta esperienza non molto tempo fa. La confessione è veramente impressionante, ecco i dettagli 

 

Mara Maionchi è una produttrice discografica riconosciuta in tutta Italia. Inoltre, quando è stata giudice di X-Factor, ha dimostrato anche di avere una sensibilità sopra la media. Si tratta senza ombra di dubbio di una delle donne più influenti del nostro paese. Lucio Battisti, Gianna Nannini, Umberto Tozzi, Mia Martini, Fabrizio De André e Tiziano Ferro sono alcuni dei grandissimi nomi con i quali ha collaborato.

mara maionchi tumore

Una fiorente collaborazione con Ariston Records inizia nel 1967 per arrivare poi ad essere l’addetto stampa dell’etichetta Battisti e Mogol. In seguito, come responsabile editoriale e poi come direttrice artistica, nel 1975 approda a Dischi Ricordi. Il 1983 è l’anno in cui fonda la sua etichetta discografica, Nisa, in collaborazione con il marito Alberto Salerno.

Per capire l’importanza della sua etichetta basta pensare che, proprio tramite questa, lancia un portento del calibro di Tiziano Ferro. Da lì in poi inizia la sua presenza all’interno dei talent televisivi, come ad esempio Italia’s Got Talent e X-Factor. Per non parlare poi delle ulteriori presenze in TV in programmi molto importanti e di spicco. Tuttavia, alcuni particolari la sua vita, non sono proprio così felici.

Mara Maionchi e il tumore, la scoperta incredibile

mara maionchi tumore

Primo su tutti il tradimento del marito, ma c’è anche qualcos’altro che ha destabilizzato la sua serenità. Infatti, Mara Maiocchi, nel 2015 si è sottoposta ad un’operazione per un tumore al seno. Ha raccontato come, a spingerla a fare un controllo, è stato un sogno particolare. “Tanti anni fa feci un sogno. Ero in un salone con tante gente. Un signore si avvicinò e mi chiese l’età, gli dissi 36. Lui ci aggiunse 33: sessantanove. Quel numero mi angosciava”.

Ha deciso per caso di fare un controllo e, rivedendo gli esami, ha notato che c’era un errore. Avevano scritto sulla sua cartella clinica che aveva 69 anni, ma in realtà ne aveva 73. Dopo il controllo, vedono che c’è proprio qualche cosa. Il tumore al seno è reale e Mara Maionchi si sottopone così alla delicata operazione.

“Oggi resta un angolo buio al fondo al cervello dove i miei pensieri si fermano e io spero che sia andato e vada tutto bene”. Mara Maionchi confessa di essersi recata da sola all’ospedale. Fortunatamente oggi sta bene, ma quel momento per lei ha significato tanto. L’ha segnata nel profondo, come sottolineato da lei stessa.