Mara Venier, la confessione sulla diffcile malattia: “l’inizio della fine”

La conduttrice Mara Venier e la confessione sulla difficile malattia: ecco cosa ha dichiarato, i dettagli e le curiosità

Una delle conduttrici che ha cambiato totalmente il modo di fare televisione dimostrando sempre la sua grandissima professionalità è colei che viene definita la Zia della Domenica per via del suo famoso programma Domenica In che la vede protagonista come conduttrice da circa trent’anni. La grandissima Mara Venier, prima di diventare una grandissima conduttrice di successo ha collaborato come attrice in diversi commedie all’italiana al fianco del suo ex compagno e marito Jerry Calà. Oggi ha ritrovato l’amore e la serenità insieme al produttore cinematografico Nicola Carraro.

 

mara venier pp
curiosità (foto web)

La sua città di origine è Venezia ma ella, per seguire il suo primo marito si trasferisce a Roma dove comincia a intraprendere la carriera di attrice infatti esordisce a cinema nel 1973 con il film Diario di un italiano di Sergio Capogna, tratto dalla novella Wanda di Vasco Pratolini. A questa prima esperienze ne seguono tante altre come Zappatore nel 1980 di Alfonso Brescia con Mario Merola, e molte commedie all’italiana come Testa o croce (1982) di Nanni Loy in cui affianco Renato Pozzetto e le commedia all0’italiana con il compagno di allora Jerry Calà.

Fu proprio Nanny Loy a scoprire del talento che Mara aveva anche nella conduzione lanciandola in alcune candid camera a fianco di un semisconosciuto Fiorello. Il programma che in assoluto l’ha resa nota nel corso degli anni è stato Domenica In, dove negli anni Novanta, ella si è affiancata a Luca Giurato fino a condurre il programma da solista grazie alla sua professionalità.

L’ex compagno Jerry Calà ha parlato spesso del rapporto che ha oggi con la Zia della Domenica rivelando che la conduttrice è stata una delle persone più importanti della sua vita affermando nel dettaglio: “È la mia più grande amica. Con l’affetto che resta dopo l’amore e con l’intelligenza, si diventa amici. Per noi è stato naturale. Alcune persone rimangono nel cuore e il rapporto si trasforma in qualcos’altro di ugualmente bello e pieno di complicità. Amo la sua schiettezza, il suo essere sempre di pancia, empatica e pronta a commuoversi, ma anche a gioire spontaneamente. È una delle persone più vere che conosco”. 

Mara ha deciso di parlare di un argomento che l’ha fatta molto soffrire nel corso degli anni: la scomparsa della sua cara mamma ne 2015 a cui era profondamente legata.

Mara e il suo dolore profondo

mara sorride
il dolore (foto web)

La bellissima conduttrice ha voluto raccontare ai suo fan tramite un’intervista al Corriere della Sera quel dolore immenso vissuto grazie alla perdita della sua cara mamma, scomparsa nel 2015. La donna era malata di Alzheimer e ha voluto ripercorrere il tutto nel suo libro dal titolo “Mamma ti ricordi di me?”.

Il libro dedicato alla mamma e il racconto del dolore di quella malattia tanto che Mara ha rivelato: “Sono stata costretta a metterla in una struttura, con lei c’era Lucia, una badante deliziosa. Il giorno in cui mi ha detto ‘buongiorno signora’ ho capito che era l’inizio della fine. Nessun senso di colpa, ma cosa darei oggi per avere cinque minuti con lei”.