Ezio Greggio, violenza e minacce a Striscia la Notizia: ecco cos’è successo dietro le quinte

Il popolare presentatore del Tg satirico più seguito di sempre racconta degli episodi davvero sconcertanti: è davvero successo di tutto e stavolta ha deciso di raccontarlo.

A raccontare retroscena davvero incredibili stavolta è Ezio Greggio, il presentatore che più di tutti è il volto del tg satirico “Striscia la notizia”. E’ lui quello che è stato seduto più volte sulla poltrona della conduzione del programma di Canale 5, in onda ormai da più di 30 anni. All’inizio la sua avventura era iniziata con il mitico Gianfranco D’Angelo: Striscia nel 1987 durava poco meno di 15 minuti, ma già si caratterizzava per il suo stile sarcastico, ironico e ai limiti del politicamente corretto. Col tempo poi la trasmissione ha avuto sempre più successo, grazie alla presenza anche di Enzo Iacchetti, fedele compagno di Ezio.

 

Il tg si è sempre caratterizzato per unire inchieste giornalistiche sugli scandali e gli sprechi delle amministrazioni a curiosità e gossip sul mondo dello spettacolo. Un ruolo fondamentale lo hanno avuto anche “le veline“: bellissime ragazze che negli anni si sono avvicendate sul bancone con balletti e sorrisi che hanno fatto innamorare tutti i telespettatori. Alcune di loro col tempo hanno anche fatto carriera nel mondo della televisione, tanto che ancora oggi le troviamo spesso in tante trasmissioni durante la giornata.

Ezio e le sue sconvolgenti rivelazioni: ecco cosa ha detto

Non solo belle ragazze e gossip però, ma anche inchieste difficili in territori complicati, molto spesso a contatto con la malavita organizzata. Lo sanno bene soprattutto Luca Abete e Vittorio Brumotti, i due principali inviati sul campo del Tg satirico. Stavolta Ezio però ha tirato fuori dei retroscena davvero sconcertanti che riguardano loro due. Durante una intervista al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, ha infatti raccontato: “Vittorio Brumotti – ha spiegato – credo che sia quello che probabilmente ha preso più botte a Striscia la notizia, anche per anzianità. Luca Abete invece ha rischiato grosso con i suoi ultimi servizi sulla sicurezza“.

Soprattutto nei dietro le quinte, a telecamere spente, poi, spesso si sono consumate le minacce più terribili. Per ora nessuno conseguenza grave è accorsa a nessuno dei due, ma c’è sempre un po’ di preoccupazione quando si avvicinano a zone a rischio. Molte volte infatti sono capitate colluttazioni e Vittorio è anche andato in ospedale. “Tanti problemi dopo il nostro intervento vengono risolti” – ha detto ancora Ezio, ribadendo anche una importanza del loro operato.