Gerry Scotti, la malattia entrata dentro casa: “Sono stato ricoverato per…”

Gerry Scotti racconta un momento buio della sua vita. In quegli istanti ha vissuto un vero e proprio incubo ad occhi aperti 

 

Solo leggendo il suo nome non possiamo fare a meno che pensare a lui come un grandissimo professionista che ha fatto della presentazione e della conduzione la sua principale professione. Gerry Scotti infatti è da sempre un porto sicuro nel mondo di Mediaset. Talmente tanto che, tantissimi dei programmi più famosi e seguiti, portano proprio la sua firma in qualità di conduttore.

Gerry Scotti covid

Soprattutto i game show che per anni abbiamo seguito con tanto fervore, hanno avuto dalla loro un’incredibile performance da parte di Gerry Scotti. E questo lo possono testimoniare i numerosi picchi di ascolti e di share che, il nostro amato Zio Gerry, è riuscito a portare a casa nel corso degli anni.

Proprio per tutto questo, gode oggi di una fama che lo precede praticamente quasi sempre in qualsiasi cosa faccia. Ma c’è stato un periodo in cui ha preoccupato tantissimi fan e seguaci per ciò che ha dovuto vivere in prima persona. Poco più di un anno fa, infatti, il nostro amato Gerry Scotti ha dovuto fare i conti con una malattia molto grave e che lo ha anche spaventato e non poco.

Gerry Scotti e l’incubo ad occhi aperti

Gerry Scotti covid

Ci stiamo riferendo proprio al coronavirus, in quanto il conduttore ha dovuto fare i conti con il virus faccia a faccia. In poche ore, Gerry Scotti, è stato ricoverato all’ospedale in quanto le sue condizioni di salute non erano proprio delle migliori. Difatti, lo hanno tenuto in osservazione per 10 giorni. La parte preoccupante è che ha dovuto stare tutto questo tempo all’interno dell’unità intensiva del Covid Center dell’Humanitas di Rozzano.

Dopo questa drammatica esperienza da parte del conduttore, aveva rivelato che il covid aveva pesantemente condizionato i suoi organi interni. I parametri riguardo a pancreas, reni e fegato erano completamente fuori ogni norma. Ma cosa è accaduto mentre era ricoverato? Il nostro amato Zio Gerry ha raccontato di come, il pensiero della sua nipotina Virginia, sia rimasto fisso nella sua mente per tutto quel tempo.

“Quando sono stato ricoverato per il Covid ed ero grave il pensiero di mia nipote Virginia mi ha aiutato. Mi sono detto: devo guarire perché tra un mese nasce mia nipote ed io ci voglio essere”. Oltre a raccontare quella brutta esperienza, ha anche rivelato il suo interesse di prendere parte ad uno dei programmi più importanti nel nostro paese.

“Da quando Amadeus e Fiorello, i due delinquenti, si sono messi insieme nelle loro riunioni con gli autori, ogni tanto tirano fuori il mio nome. Vediamo, se impegni tv e umani coincidono con le date di Sanremo mi farebbe piacere andare a salutare tutti e due”. Beh, ci farebbe molto piacere vedere Gerry Scotti sul palco dell’Ariston.