Drusilla Foer, ricordate com’era la co-conduttrice del festival 20 anni fa? Ecco la foto inedita

La simpatica presentatrice che molti hanno imparato a conoscere in questo periodo del Festival, era completamente diversa. Ecco com’era.

Non tutti conoscevano Drusilla Foer, personaggio irriverente e divertente, che ha spopolato all’ultimo Festival di Sanremo. Nonostante sia stata solo co-conduttrice, al fianco di Amadeus, la sua presenza è stata davvero seguita e apprezzata. Con il suo monologo ha fatto riflettere chi la ascoltava e ha suscitato grande emozione, come solo un artista sa fare. La sua carriera è lunga e parte da lontano, ma in Italia riesce a farsi notare solo nel 2012 quando come Drusilla Gori, debutta allo show di Serena Dandini, “The show must go off”. Gianluca Gori infatti è l’alter ego di Drusilla.

 

Drusilla poi diventa ospite fissa nel programma di Piero Chiambretti, “CR4 – Repubblica delle donne“. Ci sono poi anche vari esperienze cinematografiche nella sua carriera: la ha recitato infatti in “Magnifica Presenza”, diretta da Elio Germano e “Venere Nemica”. Non solo personaggio televisivo: Drusilla Foer/Gianluca Gori nasce soprattutto come attrice teatrale. Uno dei suoi spettacoli che ultimamente ha fatto più successo è stato “Eleganzissima“. Ha portato il suo spettacolo in tutta Italia, riscuotendo un grandissimo successo di pubblico.

Ecco Drusilla come non l’avete mai vista

Drusilla Foer, alter ego di Gianluca Gori, attrice e artista poliedrica a tutto tondo, in ogni campo della vita, ha portato sul palco dell’Ariston una ventata di novità che forse  non tutti hanno capito. In molti però sono rimasti stregati dal suo monologo, ricco di parole e pensieri molto significative che hanno toccato il cuore dei telespettatori. Ha parlato infatti dell’esigenza dell’unicità di ognuno di noi, in questa epoca cosi incline al conformismo, dove tutti hanno paura di esprimere quello che provano davvero.

Drusilla racconta la sua vita nella sua autobiografia, in cui la sarta che la sarta che la veste ha detto queste parole su di lei: “Diciamo che lei veste ‘la sera’ di Gianluca. Lui, di giorno veste sportivo ma elegante. Lo ricordo quest’estate con un abito di lino color écru, un bellissimo signore dai capelli bianchi, molto curato… Gianluca stesso ha uno stile, lui e Drusilla si compensano“. Il palcoscenico e la vita si confondono, quindi, diventando una unica cosa. E’ questa la particolarità di questa artista che riesce sempre a sorprendere, in primis se stessa.