Iva Zanicchi, la malattia potenzialmente mortale che l’ha colpita: non ce l’ho più

Iva Zanicchi e la malattia del secolo che l’ha colpita: ecco cosa è successo, i dettagli e le curiosità di quel momento vissuto

Una donna che rappresenta talento, bellezza e professionalità e nel corso degli anni ha cambiato il mondo della musica conquistando il pubblico e i più grandi esperti della critica e della musica grazie al suo tono di voce quasi tenorile in grado di spaziare in diversi generi musicali è lei, Iva Zanicchi, considerata una delle artiste più longeve della musica italiana insieme a Mina, Ornella Vanoni, Patty Pravo e Milva. Reduce dalla partecipazione del Festival di Sanremo 2022 con un brano che ha colpito il pubblico in maniera particolare dal titolo Voglio Amarti scritto da E. Di Stefano, I. Ianne, V. Mercurio e C. Valli.

 

iva sorride
curiosità (foto web)

In molti, nel corso della sua carriera sono riusciti ad apprezzare il suo meraviglioso talento conquistato grazie alla sua voce, esibendosi nei migliori teatri di tutto il mondo fra cui possiamo citarne alcuni come Madison Square Garden di New York, l’Olympia di Parigi, il Teatro Regio di Parma e il Teatro dell’opera di Sydney entrando nelle classifiche di tutto il mondo. La donna ha partecipato al Festival di Sanremo per ben dieci volte aggiudicandosi la vittoria tre volte nella storia, 1967, 1969, 1974.

Ha deciso di rinnovare la sua partecipazione nel Festival di Sanremo 2022 con un bellissimo brano dedicato all’amore dal titolo Voglio amarti scritto da  E. Di Stefano, I. Ianne, V. Mercurio e C. Valli. Ella, in esclusiva a Tv Sorrisi e Canzoni ha voluto raccontare il significato del brano portato sul palco dell’Ariston affermando: “Si tratta di un inno, di un grido d’amore. Certo si tratta di una canzone di una donna verso il suo uomo. Ma anche un amore che in questo momento ci vuole. Di apertura, voglio che la gente si senta unita e si voglia bene. Suscita serenità e gioia. L’amore è un sentimento strano che si può provare a ogni età”. 

Per la serata cover, invece, la splendida Iva ha voluto presentare un brano della grandissima Milva dal titolo Canzone, un omaggio davvero toccante in quanto proprio questo pezzo arrivò terzo al Festival di Sanremo 1968. Nonostante il successo di Sanremo, la bella Iva Zanicchi, talento indiscusso della musica italiana, ha dovuto affrontare un grande dramma legato al Covid-19.

Il dramma vissuto da Iva Zanicchi

iva zanicchi sorride
dal dramma alla rinascita (foto web)

Iva Zanicchi, come tanti personaggi del mondo dello spettacolo, ha vissuto il dramma legato alla malattia del secolo, il Covid-19.

La donna è stata ricoverata all’ospedale di Vimercate per una polmonite bilaterale e oltre a essere stata male fisicamente, Iva ha perso anche suo fratello vittima anch’egli di questa malattia. Non ha mai smesso di ringraziare il personale sanitario che si è preso cura di lei definendoli in un post Instagram “i suoi angeli custodi”.

La cantante ha fatto un appello a tutti i suoi fan dichiarando a gran voce: “secondo me chi non si vaccina deve stare isolato dagli altri. Vaccinarsi è fondamentale per salvaguardare la salute di tutti”.