Milva, la grande eredità lasciata dopo la sua scomparsa | Cifra impressionante

Milva ci ha lasciati ormai da tanti mesi. C’è un aspetto molto importante che riguarda la sua eredità ed una decisione importante

Una delle signore della musica e del cinema italiano, scomparsa lo scorso anno lasciando un vuoto incolmabile. Milva, pseudonimo di Ilvia Maria Biolcati, è stata un’artista sensazionale, che ha portato in alto l’onore dell’arte italiana. Cantante poliedrica ma anche attrice, artista a 360° che è stata riconosciuta nella sua grandezza in tutto il mondo. Ha varcato in maniera netta i confini italiani, spopolando anche all’estero. Ha partecipato a tantissimi spettacoli in giro per il mondo, portando la sua voce e rappresentando l’Italia nel miglior modo possibile. Maria Ilva ha avuto gran successo in Germania, cosi come in Francia, Giappone, Corea del Sud, Sudamerica, tutti luoghi dove la sua musica è stata distribuita ed apprezzata.

 

Milva
Milva (web source)

Milva è stata insignita anche di un numero importante di onorificenze. Infatti la cantante è stata nominata Ufficiale dell’Ordre des arts et des lettres (in quel di Parigi, nel 1995), poi Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Federale di Germania (stavolta a Berlino, nel 2006), ed ancora Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (carica ricevuta a Roma, il 2 giugno 2007) ed infine Cavaliere della Legion d’onore della Repubblica Francese (ancora a Parigi, stavolta 2009). Una personalità straordinaria, che ha saputo catturare l’attenzione del pubblico di tutto il mondo.

La sua voce ha incantato tutti, riuscendo a risuonare per anni anche grazie ad altre voci che hanno voluto omaggiarla nel corso del tempo. Non ultima, Iva Zanicchi che l’ha fatto durante il ‘Festival di Sanremo’ andato in scena nelle scorse settimane. E’ stata proprio lei a ricordarla cantando una sua canzone nella serata delle cover sul palco dell’Ariston.

Milva, l’eredità e quello che si farà nei prossimi mesi

Milva
Milva (web source)

Sono davvero molto addolorata. Mi ha chiamato stamattina un autore amico per darmi questa tristissima notizia. Pensate che Milva era la cantante preferita di mia madre, nonostante io facessi la cantante. Mi diceva: ‘tu sei mia figlia ma lei…’. Era una delle poche vere artiste internazionali che l’Italia abbia partorito”, le parole pronunciate mesi fa da Iva Zanicchi e riportate da ‘Adnkronos’. Testimonianza della grande stima che si è poi riversata proprio durante il ‘Festival di Sanremo’.

C’è un aspetto rilevante che riguarda Milva, e che incuriosisce molti: quella che è la sua eredità, che si stima anche in spartiti, copioni, lettere, onorificenze, fotografie e nastri. La cifra rappresentata è considerevole – come riportato da ‘Circolocubounibo.it’ -, e si attesta attorno ai 200 mila euro. Prossimamente la decisione importante, che è stata anche annunciata da Guglielmo Pescatore, presidente del sistema bibliotecario dell’università di Bologna: tutto questo verrà donato proprio all’Università per il Dams, un modo per far proseguire un lungo omaggio proprio per Milva e quello che ha rappresentato per il nostro paese.