“Ho perso mio figlio..” | Dramma devastante per Paolo Bonolis

Paolo Bonolis ha vissuto un dramma devastante: ecco cosa è accaduto, i dettagli e le curiosità della vicenda

Uno dei conduttori che rappresenta il massimo della professionalità e del talento che spesso possiamo avere il piacere di notare in tutte le sue trasmissioni è lui, Paolo Bonolis, un uomo che sin dai suoi esordi ha dimostrato di avere bravura nella conduzione. Egli ha condotto numerosi programmi televisivi che nel corso degli anni hanno avuto spesso un ottimo share e successo tra cui Avanti un altro, Ciao Darwin, Urka, 3..2..1 contatto, Chi ha incastrato Peter Pan e l’edizione del Festival di Sanremo insieme alla sua amata collega Antonella Clerici. Da anni è legato sentimentalmente a Sonia Bruganelli, la bellissima opinionista del Grande Fratello vip di questa edizione.

 

paolo faccia strana
curiosità (foto web)

Un uomo dal talento indiscusso per la televisione ma soprattutto per la conduzione, lo ha sempre dimostrato in ogni suo programma che si è rivelato un vero successo in termini di share. Inizialmente, però, il caro Paolo si laurea in Scienze Politiche con il massimo dei voti, rivelando in seguito che avrebbe imparato molti più concetti viaggiando per il mondo che grazie ai libri di testo. Successivamente, ha modo di affacciarsi al mondo della televisione conducendo un programma per ragazzi dal titolo 3..2..1 contatto con la presenza di un bizzarro pupazzo rosa, mascotte del programma stesso.

Le esperienze che hanno segnato particolarmente la carriera di Paolo sono attribuite ai numerosi programmi a cui ha avuto modo di condurre insieme al suo amico e collega di sempre, Luca Laurenti, infatti possiamo citare Urka nel 1991 e Tira e Molla, storico programma ideato da Corrado che vedeva in aggiunta a Luca Laurenti, la presenza di Ela Weber. Nel 1996 continua la scalata al successo con il programma I cervelloni a cui viene affiancato dalla giovanissima e ancora semisconosciuta Michelle Hunziker, programma che raggiunge un ottimo share tanto da ripetere lo stesso per le due successive edizioni, 1996 e 1997.

Un uomo che oltre dedicare parte della sua vita alla conduzione ha anche scritto un autobiografia rivelando dettagli circa i suoi programmi e la sua vita privata. Proprio riguardo i programmi che hanno avuto un clamoroso successo ha svelato di aver capito di cosa avesse bisogno la televisione in quel determinato momento, la novità confessando: “Erano quasi tutti uguali, facevano la domanda e si aspettava la risposta Io invece volevo ci fosse un po’ di irriverenza, un gioco deve essere divertente. Prima la televisione aveva un sapore pionieristico, ci si divertiva ad inventarsi cose nuove, ora si fa più fatica. A differenza dei primi tempi, ora sono tremendamente cauti. Se non addirittura indifferenti alle novità. Quando fai un prodotto nuovo, si chiedono sempre ‘e se poi non funziona?”.

Durante l’intervista a Verissimo in compagnia di sua moglie Sonia, Bonolis svela il dramma vissuto nel corso della sua vita lasciando senza parole tutti.

Il dramma vissuto da Paolo Bonolis

paolo mano in faccia
dramma (foto web)

Paolo Bonolis, intervistato insieme a sua moglie Sonia nel noto programma condotto da Silvia Toffanin, Verissimo, si lascia andare ad una confessione circa il dramma vissuto nel corso della sua vita, l’allontanamento di suo figlio a soli quattro anni, in quanto egli ha due figli che hanno vissuto oltreoceano dopo la separazione, e svela di essere stato un padre poco presente.

Nel dettaglio egli spiega: “Ho perso mio figlio quando aveva quattro anni, voglio ringraziare mia moglie che mi ha aiutato a costruire un ponte tra le due famiglie”- aggiungendo- “Io ragionavo più dicendo ‘io’ che dicendo ‘noi’. Sono stato un padre assente, poi mi sono reso conto che ci sono valori più importanti. Mi sono permesso di dire ‘noi’ perché ho incontrato un altro ‘io’ che mi ha aiutato a dire noi”.