Terence Hill, dalle sale degli italiani al dramma: la tragica morte del figlio | Ecco oggi come sta

Terence Hill dal suo amato Don Matteo al dramma familiare: ecco cosa è accaduto, i dettagli e le curiosità 

Il suo talento e la sua professionalità sono arrivati dritti al cuore degli italiani con il suo personaggio, ormai un cult della fiction italiana, che da oltre ventidue anni tiene compagnia agli spettatori regalando episodi sempre più avvincenti e pieni di colpi di scena, stiamo parlando di Don Matteo, interpretato dal maestro dei maestri Terence Hill. Un uomo che nel corso della sua carriera ha potuto regalare alla cinematografia italiana davvero tanti momenti e tanti personaggi che sono entrati nel massimale del mondo cinematografico, possiamo infatti ricordarlo insieme a Bud Spencer in alcuni film Western che hanno ottenuto davvero un buonissimo riscontro come Lo chiamavano Trinità.

 

terence pp
curiosità (foto web)

Il giovane Terence entra nel mondo cinematografico davvero giovanissimo in quanto viene notato da un regista e scritturato nel suo primo film dal titolo Vacanze da Gangster, nel quale appare con il suo vero nome. Un talento davvero fuori dal comune, un attore in grado di poter interpretare diversi personaggi sempre con la massima professionalità; tra i suoi film più acclamati possiamo citare La grande strada azzurra, insieme al grande Yves Montand, e il ritratto di Dorian Gray. 

Dal 1967, invece, inizia a collaborare con il suo grande amico Bud Spencer in alcuni film western che hanno fatto la storia del cinema grazie al talento di entrambi come Dio perdona…io no!, per la regia di Giuseppe Colizzi, I due superpiedi quasi piatti, Lo chiamavano Trinità, Botte di Natale.

Dal 2000, Terence Hill ha cambiato completamente contesto in quanto ha interpretato un personaggio che ancora oggi è il fulcro della fiction italiana, Don Matteo, un sacerdote che cerca di risolvere prima delle forze dell’ordine i casi di omicidio che avvengono nella città, recitando al fianco di Nino Frassica e Maria Chiara Giannetta nel ruolo del Capitano. In una recente intervista, Terence Hill ha voluto parlare di questo personaggio a cui è molto legato affermando: “Don Matteo è un po’ come il pistolero Trinità. Non ha un passato, non ha parenti. Ad un certo punto della serie si era anche pensato di fargli fare carriera, di farlo diventare vescovo, ma sarebbe stata una scelta sbagliata per un personaggio di cui non sappiamo da dove viene né dove va. è il personaggio ideale per una serie che non finisce mai”.

Nel corso della sua brillante carriera, l’attore ha dovuto affrontare un dramma che lo ha cambiato per sempre.

Il dramma vissuto da Terence Hill

terence e ross
il dramma (foto web)

Terence Hill, nonostante la sua brillante carriera, ha voluto sempre tenere lontano dai riflettori la sua vita privata. Nel corso degli anni però, l’attore ha dovuto affrontare un grave dramma che ha lasciato senza parole anche i numerosi fan: la scomparsa di suo figlio Ross.

Il giovane Ross Hill aveva intrapreso la carriera di suo padre entrando giovanissimo nel mondo cinematografico ma qualcosa all’improvviso fa mutare tutto, il giovane perde la vita dopo un brutale incidente d’auto, causato da una lastra di ghiaccio che per il troppo freddo si era creata per terra, tanto da portare il giovane a sbandare con l’auto contro un albero.

Per Terence Hill è stato un momento davvero triste e doloroso anche se l’uomo ha cercato di trovare la forza di andare avanti per l’amore di suo figlio.