Roberto Farnesi, l’assurda malattia che gli hanno diagnosticato: ecco come l’ha scoperto

Roberto Farnesi e l’assurda malattia che ha scoperto per caso. Ne ha parlato nel corso di un’intervista, è davvero particolare

Ci sono attori che restano impressi in maniera assoluta nell’immaginario collettivo. I motivi possono essere anche molto diversi, da chi lascia il segno per la propria bellezza ma anche e soprattutto chi riesce a colpire il pubblico per le proprie qualità attoriali. Nel caso di Roberto Farnesi, possiamo probabilmente parlare di entrambe le cose. Uno degli attori che ha saputo cavalcare in maniera convincente quell’onda di notorietà che ad un certo punto della sua carriera gli ha permesso di lavorare a tantissimi progetti, ed entrando cosi nei cuori della gente.

 

Roberto Farnesi
Roberto Farnesi (web source)

In molto ricordano Roberto, ad esempio, quando è stato uno dei volti della nota fiction ‘Carabinieri‘, dove interpretava il brigadiere Luigi Testa. Ma ci sono state tantissime opere per il piccolo schermo con Farnesi pronto a prenderne parte e farsi notare dal grande pubblico. Come dimenticare, ad esempio, quanto fatto dall’attore nella miniserie ‘Questa è la mia terra’, per la regia di Raffaele Mertes, dove ha lavorato anche insieme alla bellissima Kasia Smutniak.

Certo, c’è stato anche tanti cinema nella carriera di Roberto. L’attore ha avuto modo di collaborare con registi di assoluto spessore, come Neri Parenti o ancora Carlo Verdone, Luca Miniero ma soprattutto Franco Zeffirelli per il film ‘Un tè con Mussolini’ andato in sala nel 1999. Insomma, dal piccolo schermo al grande, con la possibilità di alimentare la sua carriera di esperienze vissute con personaggi sensazionali del mondo della televisione cosi come quello del Cinema.

Roberto Farnesi, l’assurda malattia scoperta per caso

Roberto Farnesi
Roberto Farnesi (web source)

La vita di Roberto, dunque, è stata ricca di momenti importanti ed appaganti sotto il punto di vista della sua carriera. Ma c’è stato anche un evento molto particolare, dove ha scoperto di avere una patologia che lo stava per mettere alle strette. Si, perchè a causa di questa stava per rinunciare ad una delle cose che ama di più al mondo: i cavalli. “Me ne sono reso conto all’improvviso un giorno, quando ho accarezzato a lungo uno stallone, mi sono passato le mani sugli occhi senza averle prima lavate, ed è stato un attimo: viso e collo si sono gonfiati a dismisura”, le parole di Roberto riportate dal portale della ‘Federazione Italiana Sport equestri’.

Insomma, Farnesi è allergico al pelo dei cavalli. Ma nemmeno questo è riuscito a fermare il suo amore per questi fantastici animali, come lui stesso ha raccontato. “Per non soccombere a occhi gonfi, asma e interminabili cicli di starnuti, ho sempre dovuto prendere, ogni volta che montavo, la mia pastiglia di antistaminico. Mi preservava dalle reazioni allergiche”, ha spiegato Farnesi. Oggi sta molto meglio anche perchè ha spiegato come i sintomi legati all’allergia siano anche regrediti in buona parte.