Ictus, tanta gente è a rischio e non lo sa: ecco come prevenirlo

L’ictus cerebrale minaccia sempre più persone al giorno d’oggi. Vediamo cosa comporta e come si può prevenire questa patologia 

 

Una malattia di cui si sente spesso parlare. L’ictus cerebrale colpisce ogni anno tantissime persone e talvolta causa anche la morte. Ma è possibile prevenirlo? Vediamo come. La chiusura, oppure la rottura, di un vaso cerebrale accompagnata dalla conseguente mancanza di ossigeno causano danni sulle cellule. In questo modo si genera l’ictus.

ictus cerebrale prevenzione

L’ictus arriva così, come un fulmine a ciel sereno, senza causare alcun tipo di dolore. Alcune volte non riesci nemmeno a rendertene conto data l’assenza di sintomi, ma altre volte arrivano anche loro. Dal mal di testa, ad una mancanza improvvisa di forza e la perdita di sensibilità in un braccio o in una gamba.

Tutti sintomi che possono comparire e andar via già dopo pochi minuti. Dei piccoli campanelli d’allarme, chiamati attacchi ischemici transitori che sono considerati fondamentali. In Italia, annualmente, 185 mila persone sono vittime di ictus cerebrali. Da una parte ci sono persone colpite per la prima volta, dall’altra ci sono persone che sono vittime di ictus già dopo un primo episodio pregresso.

Come si previene l’ictus cerebrale

ictus cerebrale prevenzione

Il 75% dei casi di persone colpite da ictus sono persone anziane, di età superiore ai 65 anni. L’ictus è la prima causa di disabilità dato che a volte, se colpiti in modo violento ed aggressivo, rende impossibile il movimento alla persona colpita. C’è anche chi viene colpito in forma lieve e riesce nuovamente ad alzarsi sulle proprie gambe.

Se da un lato l’ictus, e tutte le conseguenze che porta, non possono essere curate, da un altro è possibile prevenire l’arrivo di questo mostro orribile. A parlare delle strategie attraverso cui è possibile prevenire l’ictus cerebrale è il sito humanitas, dove vengono riportati dei consigli sulla prevenzione.

È risaputo che prevenire è meglio che curare, ragion per cui, con dei piccoli accorgimenti quotidiani è possibile contrastare l’arrivo dell’ictus. Innanzitutto, quando si è in salute, è opportuno effettuare delle cure periodiche dal proprio medico di base in modo da tenere sempre sotto controllo il rischio vascolare personale.

Ci sono poi delle buone abitudini grazie alle quali è possibile prevenire la comparsa dell’ictus. Innanzitutto è necessario non fumare e limitare il consumo di alcolici. Praticare attività sportiva e fisica, tenere sotto controllo il proprio peso corporeo, correggere l’alimentazione e limitare l’uso di sale nella propria dieta.

Si tratta di azioni utili per preservare il proprio stato di salute generale. Gli altri accorgimenti per prevenire la comparsa dell’ictus sono il controllo della pressione arteriosa, il controllo della glicemia e porre molta attenzione alla fibrillazione atriale.